Falò di San Giuseppe: l’unico neo? La presenza di rifiuti

Questo slideshow richiede JavaScript.

Venerdì, ore 18:56

La serata ha tuttavia concesso una boccata d’aria per l’economia monopolitana

Ieri sera, la prima edizione de “La Notte dei Fuochi”. Musiche e profumi dal passato che ha previsto la tradizionale accensione dei falò di San Giuseppe, coincidendo con i festeggiamenti in onore dello sposo di Maria, nonché padre putativo di Gesù Cristo, ha concesso un’importante boccata d’aria per l’economia monopolitana.

Tuttavia, nonostante le attività commerciali cittadine ne abbiano tratto beneficio, l’unico neo della manifestazione è rappresentato dalla deprecabile presenza di sacchetti di rifiuti, abbandonati incivilmente da alcuni residenti agli angoli delle suggestive viuzze del Centro Storico cittadino, anche se, in qualche caso, sembrerebbe che la raccolta porta a porta non sia stata espletata correttamente.

 

 


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.