Somed beach tennis winter cup

 femminileMercoledì, ore 15:53

 

Chiude col botto la quinta ed ultima tappa dei Tornei FIT Open Indoor di doppio femminile, maschile e misto prima del master finale

Si è concluso il week end scorso (7 e 8 marzo) il circuito dei Tornei Fit di Beach Tennis Indoor, organizzato dalla Polisportiva Giannoccaro in collaborazione con la Somed Ristorazione.

Anche i numeri registrati in questa quinta ed ultima tappa sono stati soddisfacenti, in termini di pubblico che ha seguito l’iniziativa e di numero di atleti che hanno partecipato – oltre 100 provenienti da tutte le province pugliesi (Bari, Brindisi, Lecce, Foggia e Taranto) e anche oltre i confini regionali (Riccione).

Si aggiudica il primo posto del torneo di doppio femminile la coppia formata dalle tenniste Antonella Maci e Federica d’Ambrosio, rispettivamente di Brindisi e Foggia, contro la leccese Michela Patruno e la tarantina Stefania Lodeserto. Vince, invece, il doppio misto il patron di casa Domingo Muolo, in coppia con Michela Patruno, in finale contro Antonella Maci e il tennista Donato Bortone. Sale sul podio del doppio maschile la coppia inedita del tennista Pierfrancesco Prudentini e del giovane maestro di beach tennis Paolo Cotroneo, che primeggiano sulla old school di Calicchia e Bortone. maschileSiamo soddisfati di come abbiamo concluso il circuito sia per i numeri registrati che per l’elevato livello agonistico nonché per la partecipazione interregionale degli atleti – ha commentato Gianluigi Angelini, maestro nazionale responsabile della scuola Tennis e Beach Tennis della Polisportiva Giannoccaro – E’ sicuramente il risultato di un lavoro di rete che sta portando i suoi frutti”. Il prossimo appuntamento del circuito sponsorizzato dalla Somed in collaborazione con Cardone Sport e Mbt è il master finale (data ancora da definirsi), in cui i primi otto classificati di ogni torneo si sfideranno tutti contro tutti per decretare la Queen e il King of the Beach.

misto


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.