Gli “Amici della Musica – O. Fiume” tornano con l’Ensemble “Terra d’Otranto”

terradotranto ridMartedì, ore 09:21

Appuntamento giovedì 12 marzo 2015 nell’auditorium “Bianco-Manghisi”

Dopo il grande successo del concerto-evento dedicato alla musica classica del “Quartetto di Venezia”, la 35^ stagione concertistica degli “Amici della Musica-O.Fiume” di Monopoli prosegue con un concerto dedicato, questa volta, alla Musica Antica che sarà tenuto dall’

 

Ensemble “Terra d’Otranto”

 

 

 

Doriano LONGO Violino e Direzione

Maurizio LILLO Violino

Luca TARANTINO Chitarra spagnola

Pierluigi OSTUNI Tiorba

Gilberto SCORDARI Cembalo

L’Ensemble Terra d’Otranto è costituito da musicisti professionisti specializzati nella prassi esecutiva della musica tardo-rinascimentale e barocca. I loro studi si sono svolti presso Accademie e Scuole di Musica in Italia, Francia, Belgio e Inghilterra. Tra i maestri che hanno curato la loro formazione vi sono: Sigiswald Kuijken, Enrico Gatti, Maggie Faultless, Jaap Schroder, Rolf Lislevand, Hopkinson Smith, Franco Pavan, Laura Alvini.

Il progetto iniziale del gruppo era quello di far conoscere o riportare alla luce le opere più significative degli autori dell’antica Terra d’Otranto.

Nel corso del lavoro di ricerca, tuttavia, i musicisti hanno constatato la necessità di esplorare anche un repertorio popolare, antico o tradizionale, che fra XVI e XVIII secolo caratterizza le espressioni musicali più originali del Salento, con particolare riferimento alle forme di origine terapeutica e rituale.

L’ ETd’O è presente nei programmi dei principali festival di musica antica italiani ed europei; viene inoltre invitato ad esibirsi in occasione di convegni universitari sul periodo barocco e sulle forme musicali terapeutiche e rituali.

Diverse sono le produzioni effettuate dal gruppo con compagnie teatrali pugliesi oltre che con enti ed istituzioni varie, fra cui: Astragali Teatro, Teatro Pubblico Pugliese, Casa dei Doganieri, Scena Studio, Provincia di Lecce, Città di Alessano, Facoltà di Conservazione dei Beni Culturali e Facoltà di Filologia Linguistica dell’ Università di Lecce, festival internazionale “Musica Antiqua Perast”, festival internazionale di Musica Antica “Il Montesardo”, Accademia di Belle Arti di Lecce, RAI Radio Televisione Italiana, E.C.CO. Eastern College Consortium (U.S.A.), Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, Middlesex University of London.

Alcune di queste hanno ricevuto prestigiosi riconoscimenti dalla critica (il cortometraggio “Tarantule, Antidoti e Follie”, prodotto da RAI Due, ha ricevuto la menzione d’onore al festival internazionale di Varsavia sulle produzioni televisive) e dal pubblico (del CD “Mila, Mila Dodeka”, prodotto nel 2004 da Velut Luna e distribuito dalla rivista Audiophile Sound, sono state distribuite oltre 15.000 copie).

L’ETd’O ha effettuato registrazioni discografiche per Salento altra Musica, Velut Luna, Il Manifesto, Orfeo, Audiophile Sound, casa editrice ARGO, Radio Italia, RAI Due TV e Radio Tre RAI.

Hanno collaborato con l’Ensemble Terra d’Otranto: Angelo Manzotti, Franco Pavan, Gaetano Nasillo, Cristina Miatello, Enrico Gatti, Marcello Gatti, Stefano Bagliano, Egon Mihajlovic, Jerome Correas, Savina Yannatou e, per il teatro, Michele Mirabella, Brizio Montinaro, Paolo Panaro e Fabio Tolledi.

 

 

La Tradizione Spagnola nel Regno di Napoli

Il Primo Libro di Canzone, Fantasie, …di Andrea Falconieri (Napoli 1650)

 

Andrea Falconieri (Napoli 1585-1656) fu rinomato compositore e abile suonatore di liuto. Ebbe modo di viaggiare e lavorare nei più importanti centri musicali italiani (Napoli, Modena, Roma, Firenze, Parma e Venezia) e presso la corte spagnola, prima in Spagna e poi a Napoli,

dove divenne Maestro della Real Cappella.

Il Primo Libro, stampato a Napoli nel 1650, quando Falconieri aveva sessantacinque anni, è una raccolta di composizioni scritte espressamente per uno e due violini. In essa il compositore partenopeo trasferisce tutte le esperienze accumulate nelle corti e nei diversi ambienti musicali dove si trovò ad operare. Così, si incontrano brani di raffinata melodia, arie di origine popolare stilizzate e rese per un insieme di diversi strumenti, composizioni con chiari rimandi allo stile contrappuntistico di cui la scuola napoletana era ancora principale interprete, bassi ostinati con diminuzioni molto articolate e raffinate.

I titoli dei brani presenti nell’opera rispettano l’uso promiscuo della lingua italiana e di quella spagnola dell’ambiente napoletano del Seicento. Alcuni di loro richiamano ambientazioni diaboliche e infernali (Batalla de Barabaso Yerno de Satanas, …), temi assai popolari nella

cultura spagnola e dell’Italia meridionale, altri si riferiscono al carattere, all’affetto (L’Eroica, Capriccio Bisbetico, La Maraviglia, …), altri ancora sono dedicati a personaggi importanti della corte spagnola.

 

Programma

Andrea Falconieri (Napoli 1585-1656)

La Suave Melodia

Corrente dicha la Cuella

L’Eroica

Fantasia echa para el muy Reverendo Padre Falla

Folias echa para mi Senora Dona Tarolilla de Carallenos

La Gioiosa Fantasia

Passacalle

Bayle de los dichos Diabolos

Battalla de Barabaso yerno de Satanas

.

Il concerto avrà luogo giovedì 12 marzo 2015 nell’auditorium “Bianco-Manghisi” presso Casa di Riposo “Romanelli” in via Cappuccini.

Porta ore 20,30 – Sipario ore 21.00

Ingesso: Intero  €. 7,00;  Ridotto €. 5,00

 

Per informazioni.

 

Artesuono –  Pz. S.Antonio 34 Monopoli  – Tel./Fax 080 9372978

Associazione Amici della Musica “Orazio Fiume”  – Tel. 368.3718174

  • Fax 080 2142402

www.amicimusicamonopoli.com   –  amicimusicamonopoli@libero.it


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.