Caccia, controlli del Corpo Forestale dello Stato anche nell’agro monopolitano

Martedì, ore 12:01

Il personale dei Comandi Stazione di Alberobello e Monopoli (BA), in riscontro alle numerose segnalazioni pervenute al 1515, ha svolto numerosi controlli durante la stagione venatoria appena trascorsa, rilevando diverse violazioni alla normativa nazionale e regionale che disciplina il corretto esercizio della caccia.

Il risultato: 6 notizie di reato. L’ultima a carico di due persone, padre e figlio, residenti a Locorotondo (BA): il figlio utilizzava il fucile del padre senza essere in possesso di licenza e al momento dell’accertamento aveva già abbattuto illecitamente 10 esemplari di tordo bottaccio.

I reati contestati: caccia in zone protette, abbattimento di specie non cacciabili, esercizio dell’uccellagione, caccia di frodo senza licenza di porto di fucile e porto abusivo di arma da fuoco.

Una ventina le sanzioni amministrative elevate, la maggior parte per il mancato rispetto delle distanze dalle abitazioni e dalle strade, previste dalla legge.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.