10580722_10204509256426216_632280012046531252_o

Sabato, ore 15:10

Il primo incontro si terrà venerdì prossimo presso la Libreria Minopolis

 

 

Da venerdì 13 febbraio 2015, un laboratorio di scrittura creativa, aperto agli appassionati di letteratura di tutte le età ed intitolato “Scrittori si nasce o si diventa?”, sarà condotto dal monopolitano Nicola De Dominicis all’interno della Cartolibreria Minopolis.

Cinque sono gli incontri per esaminare insieme i principali “trucchi” del poeta e del narratore, oltre ad affrontare concetti cardini dell’arte in genere previsti nel programma, che prevede altresì la possibilità per gli iscritti di elaborare dei propri testi come applicazione pratica, da laboratorio appunto, di quanto verrà affrontato durante gli incontri.

Tali testi della natura più varia e libera potranno poi essere letti dagli stessi autori nel corso dell’ultimo incontro previsto per il 20 marzo 2015, in un contesto pubblico ed alla presenza del dott. Alessandro Lattarulo, collaboratore per la casa editrice Wip e relatore per la serata sul tema “Come nasce un libro”.

“Scrittori si nasce o si diventa? La domanda è antica, e in fondo vale per l’arte in generale. Già Orazio nel 13 a.C. cercava una risposta con la sua Ars poetica. Forse però l’unica soluzione possibile consiste in una sorta di sintesi che nulla esclude ma tutto ingloba, per cui scrittore si nasce e si diventa: da una parte spinti dal bisogno più innato, puro, di mettere su carta un mondo di pensiero tutto personale, e dall’altra avendo coscienza di come la parola scritta vada sempre limata, perfezionata, senza mai fine, lavorandoci sopra con adeguati strumenti stilistici e concettuali.”
Tali strumenti si possono insegnare avendo alle spalle una lunga, o meglio infinita, tradizione scrittoria. Tali strumenti devono costituire un riferimento sicuro per ogni scrittore nel laboratorio della propria scrittura. Senza di essi la penna è condannata ad esitare debole sul foglio.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.