Venerdì, ore 12:31

“E’ sempre un momento di crescita professionale, la possibilità di confronto con altre aziende da tutto il mondo. Certo c’è anche una sana competizione ma è orientata a far crescere il comparto, ad innalzare la qualità, a far prevalere i valori della sicurezza alimentare e delle migliori tecnologie al servizio della produzione”. Così Vincenzo Lapietra commenta a caldo la “notte degli oscar” del pomodoro, il Tomato Inspiration Event, l’evento che all’interno del Fruit Logistica, da qualche anno assegna il premio al miglior produttore mondiale. Essere selezionati ed entrare nella cerchia ristretta dei colossi mondiali è già un piccolo traguardo, un risultato che premia anni di investimenti e di sacrifici dei due imprenditori (insieme a Vincenzo il fratello Pasquale) che hanno creduto nel fuori suolo e ne hanno fatto un must aziendale. Per il secondo anno consecutivo la “comunità internazionale” degli addetti al settore ha convocato i due fratelli monopolitani, di fatto, consacrandoli “big” del settore in Italia.

Il Tomato Inspiration Award, così si chiama il premio assegnato al migliore, nell’edizione 2015 è andato all’azienda olandese Duijvestijn Tomaten come riconoscimento alla scelta di sostenibilità operata nell’utilizzo della geotermia per regolare la temperatura in serra, del resto il tema di quest’anno era proprio “Coltura e Tecnologia di processo”. Tutti gli altri partecipanti sono ex aequo, ma l’obiettivo rimane sempre lavorare ad accrescere la consapevolezza dei consumatori affinché prediligano un prodotto di qualità, sicuro sul piano alimentare e, non in ultimo, ineguagliabile sul piano del gusto.

Ufficio Stampa F.lli Lapietra


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.