Martedì, ore 10:29

FOTO3Nel quadro del rafforzamento delle misure di sicurezza e controllo all’interno del Porto di Bari, attuato anche a contrasto dei traffici illeciti, i Finanzieri del Gruppo Bari, unitamente a funzionari del locale Servizio Antifrode dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno sequestrato 6,5 tonnellate di tabacchi lavorati esteri, trasportati, su un autoarticolato condotto da un lettone di 48 anni, da poco sceso dalla motonave “Superfast XI ELEVENTH” proveniente dalla Grecia.
A bordo del veicolo, costituito da motrice e semirimorchio telonato, entrambi immatricolati in Bulgaria – di proprietà di una ditta bulgara, vi erano nr. 3 caldaie per impianti caloriferi regolarmente scortate da documentazione commerciale (fatture, lettere di vettura, ecc.) destinate, sulla carta, a ditte di Barcellona (Spagna).
Nonostante l’apparente regolarità della situazione, si decideva, comunque, di sottoporre l’automezzo ad un controllo più accurato con l’apparecchiatura radiogena “Sihlouette Scan Mobile”. La scansione, fatta da personale particolarmente esperto, evidenziava delle anomalie che suggerivano una più attenta ispezione. In tal modo, si scopriva che tali caldaie contenevano un’ingente quantità, pari a nr. 32.550 stecche di sigarette di contrabbando marca “MARLBORO”, “ROYAL” ed altre meno conosciute sul mercato nazionale.
Le operazioni di verifica e di estrazione del carico si sono rivelate particolarmente complesse e si sono protratte per l’intera nottata. Infatti, hanno richiesto il taglio in più punti delle pareti delle caldaie, costituite da spesse lastre di metallo.
Il sistema, seppur particolarmente ingegnoso, non è stato, comunque, sufficiente a far passare inosservato l’automezzo.
Il predetto autista è stato tratto in arresto ed associato presso la Casa Circondariale di Bari per “contrabbando aggravato”, mentre l’autoarticolato, il t.l.e. ed il carico di copertura, sono stati sottoposti a sequestro.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.