Intensificazione dei controlli: due extracomunitari in arresto

Mercoledì, ore 06:59

 

 

Nel quadro dell’ulteriore rafforzamento delle misure di sicurezza e di controllo del territorio, attuato d’intesa con le altre Forze di Polizia nelle aree cittadine a maggior “rischio”, i Finanzieri del Gruppo Pronto Impiego di Bari hanno tratto in arresto due extracomunitari senza fissa dimora.

I due, originari del Gambia, venivano notati per i loro movimenti sospetti nella centrale Piazza Cesare Battisti dai “Baschi Verdi” che decidevano di intervenire, trovandosi costretti a fare fronte alla loro violenta reazione. Infatti, nel tentativo di sottrarsi al controllo, non esitavano a colpire i militari con calci e pugni, riuscendo, in un primo tempo, a divincolarsi.

Dopo un breve inseguimento, venivano bloccati e sottoposti ad una accurata ispezione, nel corso della quale sono stati rinvenuti 15 grammi di “marijuana”, suddivisa in piccole dosi e pronta per essere venduta, oltre a banconote di piccolo taglio provento dell’attività di spaccio.

La sostanza stupefacente e il denaro contante sono stati sequestrati, mentre per i due extracomunitari sono scattate le manette: dovranno rispondere di “spaccio”, “violenza e resistenza a pubblico ufficiale”.

Nel quartiere “San Paolo”, invece, è stata eseguita una mirata perquisizione al garage e all’abitazione di un “pluripregiudicato” del luogo, L.C. di anni 61, il quale è risultato detenere circa 1.000 capi ed accessori di abbigliamento di pregiate marche, rigorosamente contraffatti, nonché 175 supporti audio-video illecitamente riprodotti.

La merce, che sul mercato clandestino avrebbe reso almeno 30 mila euro, è stata sequestrata, mente il detentore è stato denunziato a piede libero.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.