Venerdì, ore 07:06

Si è concluso con 10 arresti e 4 denunce un servizio straordinario di controllo del territorio, disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Bari nel capoluogo pugliese ed effettuato dai Carabinieri del Nucleo Radiomobile, della Compagnia di Bari Centro e Bari San Paolo. L’attività è finalizzata a garantire la sicurezza dei quartieri cittadini ed a contrastare la piaga dei reati predatori. In particolare:

nel quartiere Japigia i carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un 24enne, un 29enne e un 17enne romeni, ritenuti responsabili di rapina impropria. All’interno di un negozio di abbigliamento gestito da cittadini cinesi i tre, sorpresi dai titolari mentre rubavano alcuni capi di abbigliamento, li hanno aggrediti allo scopo di guadagnarsi la fuga. Sul posto, su segnalazione al numero di emergenza “112” effettuata dalle vittime, sono intervenuti i carabinieri che hanno bloccato e tratto in arresto i tre. Su disposizione delle competenti A.G. i maggiorenni sono stati associati presso la casa circondariale di Bari mentre il minore tradotto presso l’Istituto Fornelli del capoluogo pugliese.

in via Caldarola i carabinieri del Nucleo Investigativo hanno arrestato un 38enne sorvegliato speciale barese e un 40enne barese ritenuti responsabili di tentato furto aggravato e, solo il primo, anche di violazione degli obblighi. I due, dopo aver forzato il portellone posteriore di un furgone carico di imballi di caffè, sono stati sorpresi e bloccati mentre si impossessavano della merce all’insaputa del conducente del mezzo impegnato in alcune consegne presso esercizi commerciali del luogo. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, i due sono stati collocati ai domiciliari.

a Loseto i carabinieri della Stazione di Bari Carbonara hanno arrestato un 27enne di Bitritto ritenuto responsabile di furto aggravato. In ore notturne un militare effettivo a quel comando che doveva recarsi al lavoro, sceso in strada per prendere la sua auto, ha sorpreso il malfattore mentre era intento a rubare all’interno del suo mezzo. Dopo aver richiesto l’ausilio di una pattuglia dell’Arma tramite il numero di emergenza “112” ed essersi qualificato ha messo in fuga il 27enne che si è dileguato a bordo di una Fiat Punto. Prontamente inseguito il 27enne è stato bloccato e tratto in arresto dopo qualche chilometro. La refurtiva, costituita da un cellulare ed alcuni effetti personali, è stata interamente recuperata mentre il giovane, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, è stato collocato ai domiciliari.

Relativamente ai reati in materia di droga in via Dell’Arca, nel quartiere LibertàMadonnella sono finiti in manette rispettivamente un egiziano 24enne, un 28enne di Triggiano e un 42enne barese ritenuti responsabili di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. In differenti circostanze i tre sono stati sorpresi e bloccati dopo aver ceduto alcune dosi di droga ad altrettanti tossicodipendenti. Complessivamente le conseguenti perquisizioni hanno consentito di rinvenire 50 grammi di hashish, 22 di eroina e 36 di marijuana sottoposti a sequestro unitamente a 4900 euro in contanti trovati nell’abitazione del 42enne.  Lo straniero è stato associato presso la casa circondariale di Bari mentre gli altri due collocati ai domiciliari.

nel quartiere Carbonara infine un 56enne del luogo è stato arrestato in esecuzione di un provvedimento restrittivo di sospensione della misura degli arresti domiciliari e contestuale ordine di carcerazione emesso dal Magistrato di Sorveglianza di Bari per essere lo scorso 18 gennaio evaso dai domiciliari.

Sempre nel quartiere Madonnella quattro sono state le persone denunciate in stato di libertà di cui tre per violazione degli obblighi relativi alla sorveglianza speciale (in compagnia di persone gravate da pregiudizi penali e fuori dall’abitazione in orario non consentito) e una per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità. Quattro infine sono stati i giovani segnalati all’Autorità Amministrativa quali consumatori di droga con il contestuale sequestro di tre grammi di hashish e marijuana.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.