Giovedì, ore 07:57

 

 

 

 

L’altra sera i Carabinieri della Tenenza di Bisceglie hanno tratto in arresto cinque giovanissimi del luogo, accusati di detenzione ai fini dello spaccio di sostanze stupefacenti.

 

L’operazione è stata portata a termine a conclusione di una serie di accertamenti scaturiti dopo un controllo straordinario nel territorio di Bisceglie, svolto nel mese di novembre scorso e terminato con l’arresto di un giovane trovato in possesso di un’inusuale tipologia di droga, la ketamina, potente psichedelico utilizzato in campo medico come anestetico, ma capace di agire sul sistema nervoso centrale con effetti stupefacenti/dissociativi, tra mente e corpo, in maniera molto più accentuata rispetto ad altre sostanze, quali l’LSD.

 

Tali accertamenti hanno consentito ai militari di individuare uno stabile abbandonato, all’interno del quale si era notato, nei giorni passati, l’insolito via vai di giovani. Scattano quindi i controlli dell’altra sera, nell’ambito dei quali i Carabinieri sorprendono 7 giovanissimi mentre realizzavano, con tanto di materiali per il confezionamento e bilancini di precisione, 6 dosi pronte da vendere e contenenti in tutto 5 grammi di ketamina.

 

Cinque di loro, quattro 18enni e un 20enne, tutti incensurati, sono stati tratti in arresto e poi, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, sottoposti agli arresti domiciliari. Dopo l’udienza che ha convalidato l’arresto, i cinque sono stati rimessi in libertà.

 

Gli altri due, 16enni incensurati, trovati per altro in possesso di un ulteriore modico quantitativo di marijuana, sono invece stati deferiti in stato di libertà alla Procura della Repubblica per i Minorenni di Bari, per lo stesso reato.

 

I militari sono tutt’ora al lavoro per individuare la proprietà dello stabile abbandonato e l’eventuale coinvolgimento di terzi nello spaccio, nonché risalire la provenienza del potente psichedelico sequestrato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.