Venerdì, ore 07:03

Continua l’attività della Polizia di Stato nei quartieri a rischio della città.
Ieri mattina, a Bari, nel corso di tale attivita’ di contrasto, ulteriormente implementata a seguito dei recenti episodi di sangue verificatisi in questo capoluogo, la Polizia di Stato ha eseguito alcune perquisizioni, in distinti quartieri, nei confronti di soggetti ritenuti contigui ad ambienti della criminalità organizzata.
In tale contesto, personale della Squadra Mobile, coadiuvato da unita’ cinofile, ha tratto in arresto, in flagranza di reato, Ruggiero Carmelo, 50 enne con precedenti di polizia, responsabile di detenzione illegale di armi da fuoco clandestine, ricettazione e detenzione di munizionamento.
La perquisizione nella sua abitazione del quartiere Picone, ha consentito di rinvenire:
• una pistola semiautomatica cal.6,35, di fabbricazione spagnola, con matricola abrasa, completa di caricatore con 6 carucce e con colpo in canna, occultata all’interno di un ripostiglio;
• una pistola semiautomatica cal.7,65, marca p.beretta mod.98/f, con matricola abrasa, completa di caricatore con 9 cartucce dello stesso calibro, occultata all’interno di un cassone;
• 62 cartucce cal.7,65.
L’arrestato risulta vicino al gruppo “Mercante” del quartiere Libertà, legame acclarato anche dalla presenza nella sua abitazione, su di un mobile, della foto incorniciata e con accanto una lampada votiva, di Donato Sifanno, ucciso la sera del 15 febbraio scorso nel quartiere San Paolo.
Sulle armi rinvenute saranno eseguiti accertamenti tecnici per verificare se le stesse siano state utilizzate negli episodi armati avvenuti a Bari, negli ultimi mesi.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.