Martedì, ore 20:46

Registrati soddisfacenti risultati con una tecnica sperimentale

L’emergenza punteruolo rosso sembra non essere ancora rientrata nel Comune di Monopoli.

Se nel contempo diverse sono le palme per cui non c’è più nulla da fare, ce ne sono altre che necessitano di cure, come avviene nella vicina Polignano a Mare dove periodicamente vengono trattate.

A suggerirci di lanciare l’allarme ed al contempo una proposta è stata una nostra cara lettrice, che ci ha parlato dei soddisfacenti risultati ottenuti in vari giardini della nostra città a seguito dei recenti interventi eseguiti.

Esisterebbe infatti una tecnica sperimentale che prevedrebbe la possibilità di innestare sul tronco della pianta aggredita (ma non ancora completamente seccata) una nuova palma della stessa specie, che attecchirebbe facilmente.

Il trattamento delle palme permetterebbe di debellare la massiccia presenza del parassita (originario del continente asiatico) ed al contempo di veder germogliare queste splendide piante monocotiledoni all’interno di ville ed aiuole comunali.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.