COME, QUANDO E PERCHE’ il calciomercato italiano cambia faccia!!!

Martedì, ore 21:38

Da ex giocatori a rilanci di stile

Se ti dicessi che Cerci, Podolsky e Shaqiri sono in Italia, voi ci credereste?
Bè, si mi diresti… sono appena stati acquistati da Milan ed Inter. BRAVO.
Ma fino a qualche giorno fa te lo saresti aspettato? E ti saresti aspettato trattative avanzate per Snejider (fronte Juventus), Eto’o (fronte Sampdoria) o Lucas Leiva?
Si, lo so che Eto’o non sarebbe proprio in una sua fase di rilancio. Ma di Pirlo te lo saresti aspettato 3 anni fa?

Eppur (qualcosa) si muove a quanto sembra. Non ci sono giocatori che già all’arrivo preannunciavano la loro fine. Ricordatemi Vidic e A. Cole che tipo di contributo stavano dando alla loro causa in Premier League negli ultimi tempi, nulla!!!!
Evra aveva qualche credenziale maggiore. Ma di certo non è il pendolino di fascia dei bei tempi (andati).

Non so voi, ma io vedo nei nuovi arrivi (ed in quelli possibili) dei probabili Tevez, Pirlo, Barzagli (di ritorno dalla Germania)… almeno questi sono i rilanci più prestigiosi che mi vengono in mente.

La regina di Gennaio

Siamo all’inizio, ma Podolsky e Shaqiri bastano a dire che sarà l’Inter la squadra a cui bisogna dar maggior merito per il suo calciomercato.
Inoltre io considererei l’acquisto di Mancini nel calciomercato. Si, è all’Inter già da un po’, però mi piace inserirlo negli acquisti di Gennaio. Questo anche perché il tecnico ha bisogno di una squadra con uomini a lui congeniali.
E’ pur vero che mi chiedo come mai quel Thohir, che ora si sta muovendo in maniera molto vivace, a Mazzarri è riuscito a consegnargli solo alcuni scarti dei giocatori preferiti dall’allenatore.
Perché ricordo una frase dell’ex mister prima dello scorso mercato estivo: “Mi serve un centrocampista metodista “tipo Luiz Gustavo”. Dico tipo Gustavo perché lui è un obiettivo irraggiungibile. Quindi qualcosa si simile.”

Perdonami se non ricordo bene le parole, ma all’incirca in quell’intervista il senso era quello.
Parliamo di Luiz Gustavo, ma da quando è diventato questo gran fenomeno? Si, è stato pagato oltre 30 mln. Però se questi sono i fenomeni che non possiamo permetterci (e non può farlo l’Inter), mi dite che ambizioni mai avrà la squadra nerazzurra?

Ora, è vero che non sono spesi molti soldi nel mercato (si va avanti con prestiti), ma gli ingaggi sono ingaggi. E questi contratti dei calciatori valgono molto più dei loro cartellini se li valuti assieme. (Senza considerare che ora Thohir paga un ingaggio inutilmente (quello di Mazzarri appunto)
Al momento Mancini fa peggio dell’ex tecnico interista (la media di punti per partita parla chiaro), ma attendiamo fiduciosi. Il tecnico italiano conosce chiaramente l’ambiente. Aspettiamolo 😀

E poi cos’altro accade?

Una carrellata veloce. Il Milan scambia Il (vecchio) nino Torres con il rientrante (in Italia) Cerci.
Si, il Milan evidentemente preferisce giocare senza prima punta. Considerate che hanno Gianpaolo Pazzini e gli fanno riscaldare la panchina. Meglio giocare come una provinciale e fare solo contropiedi, anche quando sei nettamente superiore sulla carta.
No, non è un gioco che a me piace quando ti chiami Milan e giochi con il Sassuolo ad esempio.

Si parla di Mattia Destro o Daniel Osvaldo in casa Milan. Evidentemente la punta VERA il mister Pippo Inzaghi vorrebbe usarla, ma quella punta non sarà mai il Pazzo. Chissà cosa poi passa per la mente agli ex bomber che diventano allenatori. Dimenticano giocatori loro simili?
Pazzini potrebbe essere considerato ancora il miglior bomber italiano qualora giocasse. Parere personale, lo so. Ma vorrei vederlo in campo.

La Torino bianconera prova il colpaccio. Chiamasi Wesley Sneijder o Henrikh Mkhitaryan.
E’ evidente che Max Allegri vuole puntare su di uno schema con il trequartista puro, ruolo che evidentemente non è naturale per nessuno dei giocatori nelle file della Signora.
Questo è l’unico squillo di tromba che la squadra che domina il campionato, da innumerevoli anni, può portare a termine nel brevissimo termine.

Per il Napoli l’acquisto annunciato di Gabbiadini dalla Sampdoria ed Ivan Strinic (terzino croato).
Si punta su Lucas Leiva, in concorrenza con l’Inter. Inter che cerca appunto anche un maestro del gioco del centrocampo – ma non si potrebbe usare Hernanes? Il Profeta che in Brasile aveva proprio quel ruolo.

Altri importanti movimenti da segnalare?

Alessandro Diamanti di ritorno dalla Cina. La Fiorentina prova a vedere se qualche miracolo riesca a far risorgere quel Mario Gomez che sembra un ex giocatore. A Diamanti l’arduo compito.

Ma, sorpresa delle sorprese, quella vecchia canaglia di Massimo Ferrero – estroso Presidente della Sampdoria – potrebbe fare le migliori fortune della Serie A. Infatti dopo aver ingaggiato dall’Udinese il copia ed incolla del FENOMENO (Ronaldo) – si sto parlando di Muriel che prova a tornare Fenomeno, solo annunciato per ora – ora punta al colpo grosso.
Alla carica la Samp punta forte su quel Samuel Eto’o che tutti gli interisti ricorderanno molto bene.
Ci riuscirà? Non ci riuscirà?
Non lo so, io la vedo molto dura.
Ma come sappiamo bene, le vie del calcio sono infinite (si lo so che sembro blasfemo ma sinceramente questo vedo nel calciomercato ogni singolo anno – sorprese clamorose).

Siamo felici e siamo contenti di questo inizio scoppiettante di 2015… Tu non lo sei?
Bè, Il Mastro lo è!
Ed il Mastro resta in attesa dei prossimi e futuri sviluppi.

Un saluto amico calciofilo e…
… Viva il Calcio, Il Mastro


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.