Sabato, ore 07:23

Fermato alla guida di una Mercedes senza documenti, un sorvegliato speciale, per sottrarsi alle conseguenze della violazione, fornisce falso nome, ma scoperto finisce in carcere.
È accaduto a Terlizzi, dove i Carabinieri della locale Tenenza hanno tratto in arresto un 44enne del quartiere San Pio di Bari, con l’accusa di violazione degli obblighi imposti, guida senza patente e false dichiarazioni sull’identità personale.
Nonostante avesse l’obbligo di non allontanarsi dal Comune di Bari, è stato sorpreso a Terlizzi dai Carabinieri della locale Tenenza, mentre era alla guida dell’auto, in compagnia di un pregiudicato.
Ben consapevole delle conseguenze a cui sarebbe andato incontro, il conducente ha preferito fornire un falso nome. Gli operanti, però, non convinti dalle risposte ricevute, hanno voluto vederci chiaro ed hanno eseguito una serie di accertamenti che hanno poi svelato la vera identità dell’uomo.
Tratto in arresto, su disposizione della Procura della Repubblica di Trani, il sorvegliato è stato poi condotto presso il carcere tranese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.