IMG-20141231-WA0015Giovedì, ore 11:23

Residenti ed esercenti tra la neve, senza luce ed acqua corrente

 

Tra la neve, senza luce, energia elettrica ed acqua corrente.

Da ieri (31 dicembre 2014), a causa della bufera di neve che ha imbiancato la città, i residenti e gli esercenti dell’agro monopolitano stanno vivendo una situazione insostenibile: sono completamente isolati dal resto del territorio.

Nonostante, ormai da molte ore, abbia smesso di nevicare copiosamente, infatti, il vento gelido proveniente dalla Russia, il Burian, continua a spirare, mantenendo basse le temperature e conseguentemente facendo sì che la neve non si sciolga.

Il disperato grido d’allarme raggiunge la nostra redazione dalle più disparate contrade: dalla Madonna del Rosario a Sicarico, da Gorgofreddo all’Impalata, la viabilità è interrotta; nessuna strada, provinciale o comunale che sia è percorribile da troppo tempo.

Le famiglie, molte delle quali con minori d’età in casa sono disperate: senza possibilità di uscire per fare rifornimento di generi alimentari per potersi sfamare; i telefoni cellulari iniziano a scaricarsi e perciò diventa sempre più difficile mettersi in comunicazione con qualcuno per poter chiedere aiuto alle autorità competenti.

«Se nel centro abitato sono stati utilizzati i mezzi spazzaneve – lamentano – perché nessuno si interessa di noi?».

«Siamo cittadini di serie B» constata invece qualche altro, mentre alcuni albergatori tuonano retoricamente: «a cosa servirebbero gli introiti della tassa di soggiorno, se non per fronteggiare situazioni di emergenza come questa?».

Fatto sta che al momento, nonostante le segnalazioni fatte, il nuovo anno inizia nel peggiore dei modi.

Facciamo pertanto appello alle autorità competenti di intervenire tempestivamente a soccorrere i nostri concittadini ed a tirarli fuori da quest’assurda situazione.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.