Giovedì, ore 07:36

25 kg di botti sequestrati 

 

I Carabinieri della Compagnia di Bari Centro hanno eseguito nel capoluogo un servizio straordinario di controllo del territorio, in occasione della festività di fine anno, che ha consentito di denunciare 4 persone per reati vari e di sequestrare circa 25 kg di botti.

Un 18enne del quartiere Madonnella, nel corso di una perquisizione, è stato trovato in possesso di un coltello a serramanico di genere proibito, sottoposto a sequestro. Per tale motivo è stato deferito alla Procura della Repubblica di Bari per porto abusivo di arma da taglio.

Un libero vigilato di 30anni, dello stesso quartiere, invece, è stato deferito all’A.G. barese per violazione degli obblighi imposti, non avendo osservato l’obbligo di presentazione alla p.g..

Nel corso dei controlli finalizzati a contrastare la produzione e la vendita di materiale pirotecnico illegale, i Carabinieri hanno denunciato in stato di libertà un 26enne e un sorvegliato speciale 42enne, entrambi del quartiere San Paolo, ritenuti responsabili di commercio abusivo e omessa denuncia di materie esplodenti. Nel corso di un controllo sono stati trovati in possesso di 5 kg a testa di artifizi pirotecnici appartenenti alla 4^ e 5^ categoria nonostante fossero sprovvisti della relativa autorizzazione di P.S.. Ulteriori 15 kg di materiali esplodenti, invece,  sono stati recuperati in alcune abitazioni in stato di abbandono del Borgo Antico e da alcune bancarelle improvvisate, abbandonate al transito dei militari. Il materiale è stato sottoposto a sequestro.

Congiuntamente ai Carabinieri del NAS di Bari e a personale della locale Polizia Municipale, invece, i militari hanno eseguito controlli in alcuni bar di Corso Vittorio Emanuele e del Borgo Antico. In particolare, in due esercizi commerciali è stata riscontrata la mancanza del “manuale di controllo HACCP”, mentre in un terzo esercizio è stato riscontrato l’uso di un deposito di alimentari senza avere la necessaria DIA sanitaria. Al riguardo sono state contestate sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa cinquemila euro.

 


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.