Rapina in abitazione a mano armata di coltello nell’agro monopolitano

Venerdì, ore 10:54

Vittima una coppia di anziani coniugi

La scorsa notte, una rapina in abitazione a mano armata di coltello è stata consumata nell’agro monopolitano ai danni di una coppia di anziani coniugi, sorpresi nel pieno del sonno, che hanno trascorso una mezz’ora circa infinita.

Verso l’1:10, due individui incappucciati dall’accento albanese hanno fatto irruzione all’interno dell’abitazione, ubicata in Contrada Macchia di Monte, dalla porta-finestra della cucina.

Una volta introdottisi, mentre uno dei malfattori ha tenuto immobilizzato il 74enne – sofferente di cuore – su una sedia, minacciandolo con un piede di porco, l’altro trascinava con sè la moglie 71enne – che pare invece dovesse sottoporsi ad un intervento chirurgico – intimorendola con un coltello per farsi consegnare tutto quello che i pensionati possedevano, prima di dileguarsi nel buio della notte asportando cinque anelli in oro, un tv led e cento euro in denaro contante.

Nonostante il telefono di casa fosse stato sbattuto violentemente sul pavimento e i telefoni cellulari lanciati sotto i mobili, la donna ha avuto la freddezza di recuperarne uno e di allertare il 112.

Una pattuglia del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia dei Carabinieri di Monopoli è così intervenuta in loco per effettuare i rilievi di rito volti a ricostruire la dinamica dell’accaduto e reperire quanti più dettagli possibili per avviare le indagini e ricondurle sulle tracce dei rapinatori.

Verosimilmente, per le modalità – soprattutto in zone periferiche come questa – con le quali usualmente i cittadini albanesi agiscono, i due si sarebbero avvalsi di un complice in auto, con il quale si sarebbero dati un orario ed un punto di incontro per allontanarsi.

La rapina, perciò, non dovrebbe essere correlata ai furti in abitazione di cui vi abbiamo accennato, qualche giorno fa, che si stanno verificando in contrada Santa Lucia, in quanto questi ultimi sarebbero effettuati durante l’assenza dei padroni di casa.

Fatto sta che, approfittando del periodo natalizio e a causa della carenza occupazionale che spinge i ladri a delinquere, pare che la contrada più colpita sia quella di San Bartolomeo, zona impervia e densa di vie di fuga.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.