ImmagineGiovedì, ore 09:56
Appuntamento a venerdì 12 dicembre 2014 all’interno della Chiesa di S.Antonio alle ore 20,30

Il prossimo appuntamento concertistico del  Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli vede protagonisti i quattro studenti vincitori delle selezioni interne per esecutori e compositori. Venerdì 12 dicembre 2014, infatti, all’interno della Chiesa di S.Antonio, ore 20,30 si esibiranno i Solisti e orchestra del Conservatorio “Nino Rota” diretta da Deborah Tarantini.

PROGRAMMA

Ivan Granata:

“Sentieri Lunari” per orchestra

Stefano De Laurenzi:

“Tempo in Crisalide” per orchestra

Carl Maria von Weber:

Concerto n°1 in fa minore op.73 per clarinetto e orchestra

solista: Stefano Quaranta

Wolfang Amadeus Mozart:

Concerto n°24 in do minore K491 per pianoforte e orchestra

solista: Benedetto Boccuzzi

Orchestra del Conservatorio “Nino Rota”

Deborah Tarantini, direttore

Ivan Granata, nato nel ’74, si approccia alla musica a 14 anni, come chitarrista, affascinato dalla musica rock, studiando in seguito chitarra classica con maestri locali e jazz da autodidatta. Nascono le prime composizioni per chitarra sola e alcune collaborazioni con musicisti della scena barese. Ha inciso tre album autoprodotti, con musica per chitarra acustica sola, duetti e flauto solo. Ha recentemente intrapreso gli studi accademici di Composizione presso il Conservatorio N. Rota di Monopoli con la volontà di approfondire la musica classica e la scrittura per gli strumenti d’orchestra.

Stefano De Laurenzi si è diplomato con lode in pianoforte presso il Conservatorio “T. Schipa” di Lecce ed è laureato in ingegneria dell’ informazione presso l’Università del Salento.
Dal 2010 studia composizione con Paolo Tortiglione e Giuseppe Gigante, e nel 2012 intraprende gli studi di direzione d’orchestra con Giovanni Pelliccia. Ha seguito masterclass con Michele Marvulli per il pianoforte, Ivan Fedele per la composizione, Wolfgang Kurz e Lior Shambadal per la direzione d’orchestra. Nel 2011 la sua composizione “Petàls de Baudelaire” viene eseguita dall’autore presso il “Teatro Paisiello” di Lecce. Nel 2013 per il “Festival del XVIII secolo” scrive il corto teatrale “Bach’s Minus World”. I suoi interessi nell’ambito delle nuove tecnologie in ambito musicali lo hanno portato nel dicembre 2013 a tenere un seminario presso il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli dal titolo “Partiture musicali Iannix – introduzione al nuovo software per la composizione musicale”. E’ iscritto al Conservatorio “N. Rota” di Monopoli, dove studia direzione d’orchestra nella classe di Pablo Varela, e composizione nella classe di Federico Gardella; per l’anno accademico 2014/2015 è studente erasmus di direzione d’orchestra presso l’ Hochschule für Musik di Würzburg, nella classe di Wolfgang Kurz.
Stefano Quaranta Inizia i suoi primi studi musicali di clarinetto all’età di 10 anni sotto la guida del M° Cosimo Leuzzi; successivamente perfeziona ed approfondisce la conoscenza della teoria musicale e del solfeggio sotto la guida del M° Cosimo Strafella. Finti gli studi liceali, decide di dedicarsi al percorso universitario, iscrivendosi alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Lecce laureandosi nell’aprile 2010 (laurea di secondo livello). Frequenta il 6° anno di Clarinetto nella classe del M° Giovanni Mastromarino. Dal 2011 al 2013 si perfeziona seguendo i corsi con i M°stri W° Boeykens (clarinettista di fama internazionale), C. Palermo (già primo clarinetto dell’Orchestra Nazionale di Francia e attualmente primo clarinetto del Teatro Dell’Opera di Roma), Corrado Giuffredi (primo clarinetto dell’Orchestra Svizzera Italiana) e F. De Cesareo (docente di clarinetto presso il Conservatorio Statale di Musica Carlo Gesualdo da Venosa di Potenza). Nel settembre 2013 esegue con la Banda del Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli “Introduzione, Tema e Variazioni” per Clarinetto e Orchestra (riduzione per banda del M° Carbonara) di Gioacchino Rossini al Talos Festival di Ruvo Di Puglia e nel Conservatorio stesso. Premiato alla XIII edizione del Concorso Europeo “Don Matteo Colucci”, alla XIV edizione del Concorso di esecuzione musicale Città di Matera e alla XVI edizione del Concorso Internazionale Euterpe di Corato (musica da camera). Suona stabilmente nell’orchestra della classe di Direzione D’Orchestra del Conservatorio di Monopoli come vincitore dell’audizione che si svolge annualmente. Studia e si perfeziona con il M° Stefano Novelli attualmente Primo Clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma.
 
Stefano Quaranta Inizia i suoi primi studi musicali di clarinetto all’età di 10 anni sotto la guida del M° Cosimo Leuzzi; successivamente perfeziona ed approfondisce la conoscenza della teoria musicale e del solfeggio sotto la guida del M° Cosimo Strafella. Finti gli studi liceali, decide di dedicarsi al percorso universitario, iscrivendosi alla Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Lecce laureandosi nell’aprile 2010 (laurea di secondo livello). Frequenta il 6° anno di Clarinetto nella classe del M° Giovanni Mastromarino. Dal 2011 al 2013 si perfeziona seguendo i corsi con i M°stri W° Boeykens (clarinettista di fama internazionale), C. Palermo (già primo clarinetto dell’Orchestra Nazionale di Francia e attualmente primo clarinetto del Teatro Dell’Opera di Roma), Corrado Giuffredi (primo clarinetto dell’Orchestra Svizzera Italiana) e F. De Cesareo (docente di clarinetto presso il Conservatorio Statale di Musica Carlo Gesualdo da Venosa di Potenza). Nel settembre 2013 esegue con la Banda del Conservatorio “Nino Rota” di Monopoli “Introduzione, Tema e Variazioni” per Clarinetto e Orchestra (riduzione per banda del M° Carbonara) di Gioacchino Rossini al Talos Festival di Ruvo Di Puglia e nel Conservatorio stesso. Premiato alla XIII edizione del Concorso Europeo “Don Matteo Colucci”, alla XIV edizione del Concorso di esecuzione musicale Città di Matera e alla XVI edizione del Concorso Internazionale Euterpe di Corato (musica da camera). Suona stabilmente nell’orchestra della classe di Direzione D’Orchestra del Conservatorio di Monopoli come vincitore dell’audizione che si svolge annualmente. Studia e si perfeziona con il M° Stefano Novelli attualmente Primo Clarinetto dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia in Roma
 
Benedetto Boccuzzi intraprende lo studio del pianoforte nel 2005. Nel 2008 accede al Conservatorio “N. Rota” di Monopoli dove nel 2014 consegue, sotto la guida del M° Roberto Bollea, il Diploma Accademico di I Livello con il massimo dei voti e la lode. Nel corso degli anni prende parte a varie Masterclass pianistiche (K. Bogino, O. M. Castro, M. F. Buquet, J. Goméz, O. Maione). Ogni anno prende parte al Corso estivo del M° R. Bollea presso l’Accademia Musicale Pescarese.
Nell‘anno accademico 2011/12 studia presso il Conservatorio de Mùsica de Sevilla con il M° O. M. Castro e nel 2013 sempre presso Siviglia è tirocinante nell’ensemble di musica contemporanea “Zahir Ensemble” sotto la direzione di J. G. Rodríguez. Il suo interesse per la musica contemporanea lo porta a studiare composizione con diversi maestri . Come compositore ha prodotto tre lavori per ensemble che sono stati eseguiti in diverse occasioni. Ha tenuto vari recital pianistici e ha collaborato come continuista al clavicembalo e pianista accompagnatore.
Attualmente frequenta il II anno del Secondo Livello ad indirizzo solistico presso il Conservatorio “N. Rota” di Monopoli sotto la guida dei Maestri R. Bollea e S. Santangelo.
 
INGRESSO LIBERO

La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.