IMG_3003resMartedì, ore 09:16

Due bracconieri monopolitani sono stati denunciati dal personale del Corpo Forestale dello Stato di Monopoli per furto venatorio e maltrattamento di animali.

Il servizio mirato al contrasto del bracconaggio, eseguito nell’ambito di una serie di controlli sull’attività venatoria, intensificatisi nell’agro monopolitano anche in ragione di molte segnalazioni pervenute dai cittadini, ha permesso di sorprendere i due (uno dei quali già con precedenti penali) ad effettuare attività di uccellagione: all’interno di un capanno mimetico, costruito con teli e canne avevano costruito delle trappole, attirando l’avifauna con dei richiami vivi.

Infatti, erano stati ben occultati dei cellulari, dai quali veniva riprodotto il verso del cardellino in calore; inoltre, un cardellino è stato ritrovato legato ad un sasso che, nel tentativo di volare, impattava ripetutamente sul suolo, procurandosi gravi sofferenze.

Gli esemplari catturati sono stati posti sotto sequestro e sono stati affidati al Centro Recupero fauna Selvatica della Regione puglia, sito in Bitetto.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.