Mercoledì, ore 09:34
Approvata la proposta di Bilancio di Previsione 2015


Nella seduta dello scorso 1° dicembre, la Giunta Comunale ha approvato lo schema di Bilancio di Previsione 2015-2017 e dei relativi allegati e il Documento Unico di Programmazione 2015-2017 da portare all’attenzione del Consiglio Comunale. A tal proposito si ricorda che il Comune di Monopoli ha avviato nel 2014 la sperimentazione del nuovo sistema contabile che diverrà obbligatorio dal 2015.

PREVISIONI DI ENTRATA – Rispetto al dato definitivo del 2014 (dati assestamento) le entrate tributarie aumentano dell’1,46% (€ 405.324,62). I trasferimenti statali ammontano a € 386.822,61 mentre quelli regionali o di altri enti ammontano a € 941.841,65.
Le entrate extra-tributarie risultano previste per un importo di € 2.478.508,64 e derivano principalmente da locazione di beni immobili, diritti di istruttoria che i cittadini pagano per ottenere autorizzazioni o concessioni, sanzioni amministrative per violazioni di leggi e regolamenti, diritti di segreteria, sponsorizzazioni, servizi a domanda individuale.
Inoltre, si registra un aumento dal 34,42 % al 40,43 % del tasso di copertura dei servizi a domanda individuale.
Infine, le entrate in conto capitale per il finanziamento delle spese di investimento ammontano a € 9.965.427,25.

PREVISIONI DI SPESA – Le previsioni di competenza per l’annualità 2015, escludendo le spese per conto di terzi e le partite di giro, ammontano complessivamente a € 48.772.991,49. In particolare, la spesa per il personale nel 2015 è rimasta costante (pari al 28,53% della spesa corrente). Ammontano a € 1.254.253,18 le spese per rimborso di prestiti.

TARIFFE –  In linea generale le tariffe e le aliquote d’imposta non sono variate rispetto al 2014. Grazie all’avvio di due importanti progetti di recupero dell’evasione durante l’anno in corso, è stato possibile ridurre di una percentuale superiore al 5 % la pressione tributaria pro-capite della tassa sui rifiuti TARI.
Sono rimaste invariate le aliquote Imu (base 0,96 % e ridotta per abitazione principale e relative pertinenze 0,40 %), Irpef (0,80%) e Tasi (0,1% base e 0,05% per negozi e botteghe, laboratori per arti e mestieri, opifici, alberghi e pensioni con fine di lucro, teatri, cinematografi, sale per concerti e spettacoli e simili con fine di lucro e fabbricati e locali per esercizi sportivi con fine di lucro).

PIANO DELLE ALIENAZIONI – Sono previste alienazioni € 1.133.556,50. E, in particolare per gli immobili di c.da Romanelli 304 E (€ 137.314,67), c.da Romanelli 304 L (€146.241,83), c.da Losciale 63 (€ 200.000), c.da Cristo Re s.n. (€ 200.000), c.da Antonelli 131 (€ 150.000), c.da Gorgofreddo (€ 150.000) e c.da Impalata (€ 150.000).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.