Biblioteca Comunale: via libera alle migliorie del progetto

Mercoledì, ore 12:08

Prevista l’autonomia del palazzo Rendella dai locali dell’ex teatro

Su proposta dell’Assessore ai Lavori Pubblici Angelo Annese, la Giunta Comunale nella seduta dello scorso 1° dicembre ha approvato il progetto definitivo relativo al completamento del “corpo principale” e degli “ambienti integrati” nell’ambito del restauro e della riorganizzazione a biblioteca comunale integrata di Palazzo Rendella così come integrato con le migliorie offerte dall’impresa “Imer Service S.r.l.”, di Martina Franca (Ta) che si è aggiudicata l’appalto.

L’intervento di completamento del rustico dell’importo di un milione e trecento mila euro è finanziato per € 561.212,50 rivenienti dalle economie di gara del progetto di completamento di “Palazzo Martinelli” e per  € 738.787,50, a valere su finanziamento concesso dal Ministero dello Sviluppo Economico nell’ambito del Patto Territoriale del Sud Est Barese.

Si mira a completare le opere sin’ora realizzate e dare completa funzionalità a tutti gli ambienti posti al primo piano nonché di ottimizzare la fruizione degli ambienti aperti e semi-aperti. Al piano terrà verrà lasciata a vista la volta a botte nella zona di ingresso ed è prevista la riqualificazione di tutta la pavimentazione in basolato in pietra, il recupero della sala posta alle spalle dell’ascensore attraverso la posa della nuova pavimentazione in pietra di Trani. Al primo piano, invece, si effettuerà il completamento della grande sala lettura e l’integrazione degli ambienti siti intorno alla scala principale esclusi dai precedenti appalti. Fanno inoltre parte dell’appalto la fornitura di sedie, tavoli, scrivanie e arredi di pregio e particolarmente efficienti secondo i principi di ergonomicità e funzionalità.

Le migliorie proposte al progetto definitivo prevedono, tra gli altri, l’autonomia del Palazzo dall’ex teatro e la modifica di  alcune destinazioni d’uso delle sale al primo piano. In particolare, la sala archivio e deposito libri sarà destinata ad emeroteca; nell’ufficio di direzione sarà realizzata la cassaforte per le pergamene antiche; gli arredi storici della biblioteca saranno recuperati e restaurati allo scopo di conferire pregio estetico alla sala quale luogo in cui poter rivivere la storia della Biblioteca anche a fini turistici e/o espositivi; e, infine, per facilitare il collegamento verticale tra i due livelli della sala lettura sarà installato un mini-ascensore.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.