Domenica, ore 07:53

Nel corso di un servizio straordinario di controllo del territorio finalizzato a prevenire e reprimere la commissione dei reati predatori e garantire più sicurezza ai cittadini, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile del Reparto Operativo di Bari e delle Compagnie di Bari Centro e Bari San Paolo hanno arrestato complessivamente 7 persone e sequestrate marijuana ed hashish.

In particolare, in piazza Cesare Battisti, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile hanno arrestato un pregiudicato 39enne di Capurso, il quale, approfittando della momentanea distrazione di uno studente 21enne di Molfetta, portatore di handicap, si è impossessato del suo cellulare. Alla scena hanno assistito i Carabinieri in attività di antirapina, i quali, dopo averlo pedinato, lo hanno bloccato mentre tentava di rivendere l’apparecchio ad una ristoratrice indiana residente nella zona. Tratto in arresto, il 39enne, su disposizione della Procura della Repubblica di Bari è stato sottoposto agli arresti domiciliari, con l’accusa di furto aggravato. Il cellulare, invece, è stato poi restituito alla giovane vittima.

Un 24enne del Gambia, invece, è finito in carcere per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. L’extracomunitario è stato notato mentre cedeva una dose di marijuana ad un giovane del luogo, poi segnalato alla locale Prefettura quale consumatore di stupefacenti. La perquisizione ha permesso agli operanti di rinvenire il resto dello stupefacente, pari a circa 50 grammi, nelle tasche dei suoi jeans. Agli arresti domiciliari è finito anche un pregiudicato 38enne di Modugno, bloccato subito dopo aver oltrepassato le barriere anti-taccheggio di un negozio ubicato all’interno di un centro commerciale della zona Santa Caterina, nel tentativo di dileguarsi con indosso un giubbotto appena asportato. Agli arresti domiciliari sono finiti anche un 44enne, già detenuto agli arresti domiciliari, sorpreso fuori della sua abitazione e due sorvegliati speciali di 27 e 30 anni, della ex frazione barese di Carbonara, entrambi fermati, in circostanze diverse, alla guida di motocicli, in palese violazione degli obblighi imposti.

I Carabinieri della Compagnia Bari Centro hanno invece arrestato un 45enne del quartiere Marconi, detenuto agli arresti domiciliari, poiché a seguito di un controllo è stato sorpreso all’esterno della propria abitazione mentre dialogava con persone estranee al suo nucleo familiare. Su disposizione della Procura della Repubblica di Bari, l’uomo è stato sottoposto nuovamente “ai domiciliari”. Due georgiani, invece, sono stati denunciati da un’altra pattuglia dello stesso Reparto, unitamente a militari dell’Esercito, per furto aggravato in concorso commesso presso un esercizio commerciale di via Sparano. I due, dopo essersi impossessati di un giubbotto del valore di circa 160 euro, sono stati bloccati dagli operanti allertati da una commessa del negozio. Nello zaino che uno dei due portava sulle spalle i Carabinieri hanno rinvenuto la refurtiva, che è stata poi restituita all’avente diritto.
I Carabinieri della Compagnia Bari San Paolo, invece, hanno denunciato complessivamente sei persone: due, un 48enne e un 17enne, rispettivamente alla guida di un’autovettura e di un motociclo, per guida senza patente, non avendola mai conseguita; un 47enne per detenzione di armi e oggetti atti ad offendere, trovato in possesso di un coltello a serramanico con lama lunga 10 cm; un 32enne, denunciato per detenzione di armi e munizioni, poiché trovato in possesso di una cartuccia cal. 6. Due giovani, invece, di 23 e di 20 anni, sono stati denunciati per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. A seguito di perquisizione domiciliare eseguite presso le rispettive abitazioni sono stati trovati in possesso rispettivamente di 20 grammi di marijuana e di 10 grammi di hashish, oltre a materiale utile al confezionamento delle dosi. 5 giovani, infine, dono stati segnalati alla Prefettura di Bari quali consumatori di stupefacenti, poichè trovati in possesso di marijuana ed hashish, pari a 10 grammi complessivi.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.