Parco Lama Belvedere cade in disuso

Il post del Comitato Costa Libera Monopoli. Clicca per leggerlo interamente
Il post del Comitato Costa Libera Monopoli

Venerdì, ore 12:35

 

Denuncia del Comitato Costa Libera di Monopoli. Sostituiti, invece, i listelli in legno pericolosi segnalati dalla nostra redazione

 

 

Scritte, rifiuti di ogni genere ed alberi secchi: tutti sinonimi di “abbandono, incuria, inciviltà”.

In attesa dei lavori del terzo lotto che consentiranno di ultimarlo, il Parco Lama Belvedere cade in disuso, inducendo il Comitato Costa Libera di Monopoli a prendere carta e penna, anzi, a battere a tastiera, per denunciare lo stato di degrado in cui il polmone verde della città versa.

Il sopralluogo del comitato in questione è stato effettuato dopo la segnalazione pervenutagli da parte di alcuni residenti di un condominio di via Masaccio, che si affaccia sul Parco – zona Anfiteatro.

Dalle lamentele pare che soprattutto in estate e durante le ore serali e notturne, i vandali si divertano ad imbrattare i muri (come avvenuto per un muro condominiale da poco ristrutturato e riverniciato), oltre che abbandonare rifiuti di ogni tipo, tra cui anche pericolose siringhe; da distinguere invece dalla categoria dei civili frequentatori (pochi a causa della mancanza di panchine), che ha a cuore i luoghi e che perciò conferisce i propri rifiuti nonappena trova un apposito contenitore.

A ciò si aggiunge la problematiche di avere una “pavimentazione dei viali in parte danneggiata e che necessita di essere ripristinata”.

Tra l’altro, denuncia il Comitato Costa Libera: “alcuni alberelli sono seccati, compreso l’ulivo chiamato “Speranza”, piantato per la giornata dell’albero 2013”.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.