Mercoledì, ore 11:45

Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Bari hanno notificato un’ordinanza di applicazione della misura cautelare dell’obbligo di dimora nei confronti di 5 persone: il legale rappresentante, il direttore generale e tre dipendenti di una società della provincia BAT abilitata al rilascio di certificazioni di qualità e di conformità alle norme ISO operante in tutto il territorio dello Stato e all’estero (Albania – Spagna) riconosciuta dall’Ente Nazionale di Accreditamento “Accredia”.

Gli stessi unitamente ad altre 18 persone sono indagate a vario titolo per associazione a delinquere finalizzata alla turbativa d’asta, falso in atto pubblico ed istigazione alla corruzione. E’ in corso, altresì, per tutti gli indagati la notifica dell’avviso di conclusione delle indagini.

In particolare, i destinatari dell’ordinanza rilasciavano certificazioni di qualità ISO 9000, 9001 e 22000 senza effettuare i regolari controlli ed audit previsti per queste procedure. In molti casi attestavano fittiziamente la presenza di auditor qualificati. Per consentire la partecipazione di alcune aziende loro clienti, garantivano l’efficacia della certificazione ponendo date antecedenti alla presentazione delle offerte pubbliche.

Tra gli indagati sono ricompresi i legali rappresentanti delle aziende certificate.

 


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.