Martedi`, ore 17:55

Rivolto ai minori in difficolta` socio-economiche e` promosso dall`Assessorato ai Servizi Sociali

Questo slideshow richiede JavaScript.

L`Assessorato ai Servizi sociali, rappresentato dall`Assessore allo Stato sociale ed alla Pubblica Istruzione Rosanna Perricci, si imbatte in una nuova iniziativa.

Si tratta del progetto “Adozione Professionale” rivolto a minori in difficolta` socio-economiche, che pochi istanti fa e` stato presentato nel corso di una conferenza stampa (dalla quale emerge la necessita` di coinvolgere i medici di base pediatri) tenutasi all`interno della Sala Riunioni a Palazzo di Citta`, presieduta dal Sindaco Emilio Romani, dall`Assessore Perricci e dal Consigliere Comunale Erika Lotesoriere.

Dieci, i medici specialisti (in materia di oculistica ed ottica pediatrica, otorinolaringoiatria, dermatologia pediatrica, ortopedia pediatrica, dietologi pediatrica, psicologia eta` evolutiva ed allergologia pediatrica) che hanno gia` offerto la propria professionalita` diversificando l`offerta per seguire gratuitamente cinque minori monopolitani grazie al lodevole progetto dal forte valore etico e sociale, nato dalla volonta` di garantire il diritto alla salute su iniziativa degli stessi professionisti che hanno colto l`esigenza dell`utenza cittadina in questo momento di profonda crisi economica, che inevitabilmente si ripercuote sull`esistenza di ciascun membro del nucleo familiare cui appartiene.

Il ruolo del Comune di Monopoli diventa cosi` quello di “facilitatore”, recependo un “bel segnale – ha affermato il Primo Cittadino – anche di collaborazione, recependo queste sensibilita`, che permette di avvicinare la Pubblica Amministratore ed il settore sanitario”, con l`auspicio che al termine del periodo sperimentale si possa dare contezza dei risultati del progetto o delle criticita` emerse.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.