Rapina in gioielleria: eseguita un’ordinanza di custodia cautelare

Mercoledì, ore 07:06

La Polizia di Stato, a Barletta, sta dando esecuzione ad una ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa nei confronti di tre persone, responsabili della rapina perpetrata lo scorso 7 agosto ai danni di una gioielleria ubicata in corso Vittorio Emanuele, nella quale i tre, travisati con sottocaschi da motociclista e tute antipioggia e  tutti armati di pistola, si erano impossessati di gioielli e monili per svariate migliaia di euro.
Nelle prime ore della mattina sono stati arrestati DEL RE DOMENICO ALESSIO, 19 anni, GRANIERO MICHELE, 42 anni e SECCIA FRANCESCO, 22 anni.
Il provvedimento restrittivo segue all’attività di indagine condotta dai poliziotti del Commissariato di P.S. di Barletta nell’immediatezza della rapina.
Giunti sul posto subito dopo la segnalazione ricevuta dalla sala operativa del Commissariato, i poliziotti riuscirono a recuperare parte del bottino, abbandonato dai rapinatori durante la fuga a piedi, oltre che l’auto usata per raggiungere la gioielleria, abbandonata nei pressi e risultata rubata ad Andria pochi giorni prima, raccogliendo utili indizi per giungere alla certa identificazione dei responsabili.
I tre arrestati sono ora ristretti presso la Casa Circondariale di Trani, a disposizione dell’A.G. procedente.


La riproduzione, anche parziale, è consentita previa citazione della fonte “The Monopoli Times” con il relativo URL www.monopolitimes.com.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.