Disattesa la riapertura della Chiesa del Purgatorio, arriva la volta delle Chiese di S. Salvatore, Sant’Angelo e Madonna del Soccorso

Mercoledì scorso, alcune maestranze di una ditta di Turi hanno provveduto all’installazione di un’impalcatura all’esterno della Chiesa di San Salvatore.

Pare, infatti, che a brevissimo inizieranno alcuni lavori di ristrutturazione del luogo di culto ordinati dalla Curia, che lo porteranno all’antico splendore.

Per quanto riguarda invece l’attesissima riapertura della Chiesa del Purgatorio dopo i lavori di restauro degli ultimi mesi, bisognerà ancora attendere: da indiscrezioni sembrerebbe che l’impermeabilizzazione del tetto debba essere rivista e ciò comporterà ulteriori lavori. Tuttavia, il Consigliere delegato alla Cultura ed alle Politiche Giovanili Giorgio Spada – che si sta interessando all’argomento, annunciando entusiasta i lavori all’esterno della Chiesa di Sant’Angelo (che partiranno tra pochi giorni e che elimineranno le infiltrazioni d’acqua) e della Chiesa Rupestre “Madonna del Soccorso” – confida che entro dicembre sarà possibile ammirare il restauro della Chiesa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.