Sabato, ore 14:02

La carcassa è in avanzato stato di decomposizione AGGIORNAMENTO

carcassa caretta caretta in mare

Cullata dolcemente dalle acque del mare, la carcassa in avanzato stato di decomposizione di una tartaruga del tipo Caretta Caretta di grandi dimensioni si è spiaggiata sugli scogli di Cala Portavecchia.
Non è la prima volta, lungo la costa monopolitana, che assistiamo a tal fenomeno ormai dilagante nel Mare Adriatico: in passato, infatti, lo spiaggiamento (che si verifica quando una tartaruga, ma anche altri animali marini, smarrisce l’orientamento per le più svariate cause arenandosi sulla spiaggia), ha portato la così meglio conosciuta tartaruga comune a morte certa.

AGGIORNAMENTO: intorno alle ore 14:35 circa, il sottocapo De Vincentis dell’Ufficio Circondariale Marittimo – Capitaneria di Porto di Monopoli giunge sul posto grazie ad una segnalazione per constatare lo spiaggiamento. Appaiono sin da subito remote le possibilità di recupero della carcassa per il successivo smaltimento, a causa della ripidità degli scogli ed al contempo delle dimensioni del carapace, difficile da prendere e pesante da sollevare, perciò il sottocapo De Vincentis, coadiuvato dal veterinario Statis Scandiffio (collaboratore del veterinario Gianfranco De Martino dell’Ufficio Veterinario della ASL di Monopoli), hanno fatto in modo che la carcassa, grazie al movimento ondoso, arenasse sulla spiaggia di Portavecchia o altrove per facilitarne le operazioni di recupero.

Alle 16:28 circa, però, la caparbietà di alcuni ragazzini (che l’hanno tirata su, aiutati da alcuni adulti) ha fatto in modo che quel che resta della Caretta Caretta arenasse proprio sugli scogli.

AGGIORNAMENTO: questa mattina, la carcassa della Caretta Caretta arenata sugli scogli nella giornata di ieri è stata rimossa dagli operatori ecologici per il suo adeguato smaltimento.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

4,632 Visite totali, 2 visite odierne