Piano Comunale delle CosteVenerdì, ore 00:12

Vano ed una completa perdita di tempo, il contributo fornito al tavolo tecnico

Dall’aggiornamento settimanale di ieri sera delle varie realtà associative coinvolte nel tavolo tecnico di discussione del Piano Comunale delle Coste del Comune di Monopoli si è levato un disappunto generale, provocato dalla pubblicazione piuttosto che della bozza (come stabilito nel corso dell’ultimo tavolo tecnico in seno alla I Commissione Urbanistica), bensì del Piano Comunale delle Coste vero e proprio, elaborato dai tecnici comunali.
Un’amara scoperta fatta spulciando le pagine del sito ufficiale del Comune di Monopoli, all’indomani della pubblicazione di una nota della Regione Puglia in cui è riportato che il Comune fosse inadempiente alla fase 1 prevista dalla Del. G.R. n°1778/2013 per la redazione del Piano delle Coste con formale messa in mora nei successivi 60 giorni, alla quale l’Assessore al Demanio ed alla Pianificazione Integrata Stefano Lacatena risponde con il Consigliere Comunale con delega alle Politiche per lo Sviluppo e la Programmazione delle Coste, asserendo: «Nel comunicato la Regione Puglia ha inserito erroneamente il Comune di Monopoli tra quelli inadempienti. Invece, a mezzo PEC (identificativo messaggio: opec275.20140116170822.25897.10.1.15@pec.aruba.it) Monopoli ha adempiuto alla fase 1 (nota n° 2817 del 16 gennaio 2014 a firma del Sindaco) nei termini fissati (18 gennaio 2014), tanto più che il piano, già completo, è in pubblicazione sul sito internet del Comune. Tale errore è stato prontamente segnalato agli uffici regionali preposti per la opportuna rettifica».
Ne è derivata così un’opinione comune: la vanezza del contributo fornito all’Amministrazione Comunale per non aver preso in considerazione le proposte elaborate con un aggravio di un’ingente perdita di tempo.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

2,559 Visite totali, 4 visite odierne