dino speciale interaMercoledì, ore 18:24

La proposta è stata protocollata dal Presidente del Movimento Cristiano Lavoratori – Circolo Cittadini di Monopoli, Dino Speciale

Preg.mo Signor Sindaco di Monopoli
Ing. Emilio Romani
e p.c. Preg.mo Sig. Presidente del Consiglio comunale
P E T I Z I O N E C I T T A D I N A

OGGETTO: Richiesta di sospensione del progetto di “valutazione propedeutica alla Concessione del servizio di aree di sosta a pagamento nel centro abitato di Monopoli” che predispone la sosta veicolare a pagamento nelle vie: Roma, G. Barnaba, Ricciotti, Ten. Vacca, via Cap. Pirrelli, via Ten. Vitti, Bixio, Polignani, via Rattazzi, Ricasoli.

PREMESSO CHE Lo strumento fondamentale di pianificazione del traffico urbano in Italia è rappresentato, come è noto, dal Piano Urbano del Traffico (PUT), in quanto strumento di programmazione degli interventi sul traffico, alla cui redazione sono obbligati tutti i Comuni con popolazione superiore ai 30mila abitanti. Il PUT è uno strumento di breve periodo, articolato in un Piano Generale (PG) e in due successivi livelli attuativi (i Piani Particolareggiati e i Piani Esecutivi).

CHE Rappresenta un programma d’intervento, inteso come “progetto del sistema” della mobilità locale comprendente l’insieme organico degli interventi complessivi da attuare sulle infrastrutture stradali per le componenti motorizzate e non, sul trasporto pubblico, sul sistema della sosta. L’obiettivo generale del P.U.T è quello di “soddisfare i fabbisogni di mobilità dei cittadini, assicurare l’abbattimento dei livelli di inquinamento atmosferico e acustico, la minimizzazione dell’uso dell’automobile privata (guida intelligente) e la moderazione del traffico”, ottenendo un miglioramento delle condizioni di circolazione, della sicurezza stradale e incidendo in modo positivo sulla mobilità nel centro abitato cittadino.

CHE Il piano urbano del traffico (P.U.T.) prevede un percorso partecipativo che coinvolga anche i cittadini e i commercianti. Lo stesso sarà redatto sulla base dell’elaborazione dati che consentono, con l’utilizzo di sistemi informatici, di descrivere in modo dettagliato, qual è l’afflusso veicolare nel centro cittadino, nel modo in cui si snoda e su quali arterie si ha la maggior concentrazione del flusso veicolare. Infatti il traffico è la variabile strategica su cui si gioca in buona misura la sostenibilità del sistema urbano. I risultati comporteranno una migliore predisposizione del flusso veicolare, con modifiche alla circolazione stradale, l’individuazione di zone di sosta per il parcheggio sia nel centro cittadino che fuori dallo stesso.

CHE L’Amministrazione Comunale ha, fra i suoi compiti principali, quello di pianificare il sistema della mobilità delle persone e delle merci, procedendo alla risoluzione dei problemi connessi alla circolazione, a vantaggio della qualità urbana, della diminuzione d’inquinamento acustico e atmosferico, del contenimento dei consumi energetici e dell’uso efficiente del territorio.
CHE il Consiglio Comunale con Delibera n. 2 del 16/01/1990, ha approvato il Progetto del Piano Urbano del Traffico c.d. “Piano Civitella” art. 36 Codice della Strada, e con Delibera n. 6 del 30/01/1992 ha adottato indirizzi relativi al c.d. “Piano Parcheggi” con revisione triennale del programma parcheggi urbani.
CHE Sono oltre 20 anni, che Monopoli non aggiorna il suo strumento di programmazione della mobilità di breve e medio periodo, cioè non definisce un quadro organico di obiettivi e misure per migliorare e razionalizzare l’organizzazione dei sistemi di mobilità esistenti. Infatti il P.U.T. secondo l’art. 36 del Codice della Strada deve essere aggiornato con cadenza biennale, così il c.d.” Piano Civitella” risulterebbe già superato, anche considerando il fattore sviluppo urbanistico della città.
CHE in attesa della predisposizione di un nuovo Piano Urbano Traffico (P.U.T.) e di un più snello Piano della Mobilità Urbana (P.U.M.), si ritiene che l’inderogabile esigenza di predisporre nuove aree cittadine in cui prevedere la sosta veicolare a pagamento, non consente la soluzione delle innumerevoli problematiche che affliggono la viabilità urbana .

RITENGO CHE
l’ampliamento dei parcheggi a pagamento nel centro cittadino, che già di per sé comporta l’occupazione di quelli utilizzati ora dai residenti e non, non rappresenta uno degli elementi per la risoluzione dei problemi legati al traffico veicolare, e quindi non è di per se stesso capace di rendere più snello il piano della mobilità urbana come paventato.
Se nelle intenzioni c’è la volontà di rendere meno stressante la vita dell’automobilista che giunge nel centro di Monopoli che così potrebbe disporre di parcheggio a pagamento, dall’altro canto aumenta lo stress dei residenti che devono ogni giorno, al mattino, obbligatoriamente, liberare il proprio posto occupato la sera precedente e andare alla ricerca affannosa in giro per la città di altre zone di parcheggio libero non molto distanti dalle proprie abitazioni. Situazione omologa per coloro che invece, lavorano in studi di professionisti o commercianti che così nell’intento di trovare parcheggi liberi, andrebbero a intasare aree marginali di parcheggio a quelle a pagamento.
Non favorisce il trasporto pubblico, né libera l’intasamento delle strade come riportato in ipotesi di progetto. Perché questo risultato lo si ottiene solo individuando delle zone di contorno al centro cittadino da destinare alle aree di parcheggio pubblico, limitando l’afflusso veicolare in centro.
Non attenua il fenomeno selvaggio della doppia fila, ma lo fa aumentare, alla luce di due considerazioni, la prima è l’esigenza di una sosta breve, la seconda è strettamente economico.
Se riduce il “traffico da ricerca del parcheggio” per i non residenti, lo fa aumentare in quanto i residenti sono costretti a spostare più volte al giorno il proprio veicolo per la ricerca del parcheggio in città.
Non riduce l’inquinamento atmosferico ed acustico, ma lo fa aumentare in quanto il flusso veicolare si concentra nel centro cittadino.
Il sistema dei “parcheggi a pagamento”, è solo finalizzato a provocare nel cittadino un esborso economico, utile soltanto per rimpinguare le casse dell’Amministrazione Comunale e dei proprietari dei parcometri, facendo ricadere sui liberi cittadini la responsabilità pubblica, di decenni di assenza di investimenti pubblici e/o privati per risolvere in maniera definitiva il problema dei parcheggi in pieno centro e della regolamentazione del flusso veicolare.

C H I E D O

A nome dei cittadini di Monopoli la sospensione momentanea del programma che prevede la realizzazione di nuove aree cittadine per la sosta veicolare a pagamento, fino alla predisposizione e realizzazione del nuovo Piano Urbano del Traffico .

Di predisporre nel P.E.G. per l’anno 2014 -2015, l’obiettivo di realizzare il nuovo Piano Urbano del Traffico.

In alternativa propongo zone a disco orario in via Marsala, via Magenta, corso Umberto I° o altre zone che abbiano le caratteristiche di strade ampie e storicamente deputate al commercio in città.

Quest’ultima soluzione non comporta ulteriori oneri economici né per i residenti e nemmeno per i commercianti e consente un continuo ricambio di posti liberi per la sosta momentanea, offrendo ai clienti dei negozianti e ad altri fruitori dell’area, la possibilità di poter parcheggiare liberamente nelle zone adiacenti le attività commerciali.
Questa nostra proposta risponde a un’espressione doverosa di senso civico con l’obiettivo condiviso di rispondere alle esigenze più volte espresse dalla collettività locale, per nulla coinvolta in queste scelte, di intraprendere azioni d’interesse generale.
La presente è composta anche da una serie di firme sottoscritte dai cittadini che non concordano con la scelta programmata delle strisce blu.
Un cordiale saluto con l’auspicio che queste importanti considerazioni abbiano l’esito positivo voluto dai cittadini.

Monopoli, 12.03.2014

Presidente del M.C.L.
Dott. SPECIALE Espedito ( Dino)

 

 

Informazioni di contatto: mclmonopoli@libero.it
via Castelfidardo n. 25
70043 Monopoli (BA)

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

1,959 Visite totali, 2 visite odierne