Venerdì, ore 14:36

Un arresto alla fine di un lungo inseguimento dei Carabinieri

Ennesimo inseguimento con speronamento dei Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Bari che questa volta hanno recuperato un auto rubata traendo in arresto due giovanissimi bitontini, un 17enne e un 19enne già noti alle Forze dell’Ordine, con le accuse di concorso in resistenza e lesioni aggravate a P.U., danneggiamento aggravato e ricettazione. In particolare, l’auto dei carabinieri, in servizio perlustrativo finalizzato alla repressione dei reati contro il patrimonio nel quartiere Santo Spirito, ha notato due giovani a bordo di una “Ford Orion” risultata rubata, che alla loro vista si davano improvvisamente alla fuga. Ne è nato un pericoloso inseguimento lungo la SS 16 durante il quale l’autovettura dei malviventi ha provato più volte a buttare fuori strada quella dei carabinieri. La folle corsa dei fuggitivi terminava nel comune di Bisceglie dove i due venivano definitivamente bloccati dai militari con l’ausilio di altre pattuglie delle Compagnie di Molfetta e Trani, sopraggiunte in ausilio. Tratti in arresto i due, su disposizione delle competenti Autorità Giudiziarie, sono stati associati presso la casa circondariale di Trani e l’Istituto Fornelli di Bari.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

1,064 Visite totali, 2 visite odierne