Antenne Impalata: prosegue la battaglia “delocalizzazione”

IMG-20140225-WA0001

Martedì, ore 17:18

Sindaco Romani: «la salute pubblica viene al 1° posto»

Per l’Amministrazione Comunale di Monopoli, la salute pubblica è il bene primario da salvaguardare, seguito dalla sicurezza collettiva e soltanto successivamente la salvaguardia del contesto paesaggistico.

A ricordarlo è stato il Sindaco Emilio Romani in una riunione tenutasi il 21 febbraio scorso presso il Bar Eden per l’annosa questione delle antenne di Contrada Impalata, cui ha presenziato assieme al Presidente del Consiglio Comunale Aldo Zazzera ed ai consiglieri di maggioranza alla presenza di numerosi residenti, dell’ingegner Sgobba e del Comitato Antenne Impalata – Loggia di Pilato.

Dopo 23 anni di contenzioso, il traliccio ed i relativi impianti di trasmissione del gruppo Norba in contrada Impalata – come vi avevamo annunciato – è stato finalmente rimosso, ma la battaglia del comitato prosegue: è necessario delocalizzare i restanti tralicci, che secondo il Coordinatore cittadino del Gruppo Forza Italia, Giovanni Martellotta, dovrebbero essere trasferiti sul Monte S. Nicola, zona in cui la densità abitativa è minore.

A tal scopo, il milione e 250 mila euro di finanziamenti ottenuti dal Comune di Monopoli (ancora non erogati a causa del Patto di Stabilità) potrebbero essere impiegati per la realizzazione di un traliccio comunale.


Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

2,336 Visite totali, 2 visite odierne