Redazione The Monopoli Times 10 febbraio 2014

2014-02-04 12.07.04

Lunedì, ore 16:07

Spettacolo teatrale presso la Scuola Primaria Via Dieta

“Risulta difficile spiegare e descrivere ai bambini immagini di barbarie, morte, terrore e persecuzione – ovvero di ciò che vorremmo non si ripetesse più. È necessario, però, ricordare, tramandare, testimoniare affinché la consapevolezza diventi coscienza del “Mai più” – anche di ciò che gli stessi adulti faticano a comprendere.
Ed è per questo che ne La Guerra dei Grandi si parte proprio dai piccoli e dall’esperienza che essi fanno quotidianamente e dalla realtà che già conoscono: la scuola”.
E’ quanto si legge nella nota diffusa dall’associazione Teatrificio 22.
Martedì 4 febbraio, presso la sala Bramante della Scuola Primaria via Dieta, gli alunni delle classi quinte hanno assistito a “La Guerra dei Grandi”, uno spettacolo del Teatrificio22 scritto e interpretato da Claudia Lerro, Simona Oppedisano e Gianluigi Belsito.
L’evento, voluto dalle insegnanti delle classi quinte con il pieno consenso del Dirigente Scolastico, la dott.ssa Liliana Camarda, ha ulteriormente arricchito il percorso formativo degli alunni. 2014-02-04 12.05.37

All’interno di un’aula scolastica, con un linguaggio semplice e chiaro, sono state ripercorse tutte le fasi dell’emarginazione razziale: dai primi sentori di qualcosa che inesorabilmente stava accadendo fino al promulgamento delle leggi razziali in Italia e alla deportazione nei campi di sterminio.
Al centro della storia l’amicizia tra due compagne di scuola: una ebrea, l’altra cattolica. Il loro punto di vista diventa il fulcro della narrazione, attraverso il linguaggio proprio dell’età infantile. Inquietante la figura del maestro che interviene costantemente a turbare la spensieratezza ed ingenuità delle due bambine.
Vedere sui visetti degli alunni spuntare lacrime di commozione, è stato un momento davvero unico per gli insegnanti e per gli attori stessi, perché proprio attraverso il coinvolgimento emotivo, il messaggio “per non dimenticare” diventa un motivo in più per costruire un futuro in cui ci sia rispetto per il prossimo.

Michela Ivone

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

243 Visite totali, 1 visite odierne