Derby: il Presidente Mastronardi agli “arresti domiciliari”

Sabato, ore 23:14

Calpestata la libertà della città di Monopoli

 

di Paola Calabretto, giornalista
di Paola Calabretto, giornalista

«Rimarrò anch’io agli arresti domiciliari».

Con queste parole, questa mattina, in occasione dell’affettuoso saluto dei supporters biancoverdi di sostegno ai propri beniamini nell’ultimo allenamento pre-derby Brindisi vs Monopoli di domani presso il Centro Sportivo “Tommaso Carrieri”, il Presidente dell’SS Monospoli Enzo Mastronardi ha accennato alla nostra redazione della sua volontà di rinunciare a presenziare alla partita: «per rimanere con gli altri concittadini agli “arresti domiciliari”» nella città di cui si sente orgoglioso di vivere e di appartenere, perché con l’ennesimo divieto di trasferta imposto è stata «calpestata la libertà dei cittadini tifosi biancoverdi».

Così, la società chiede “(se qualcuno esista) chi ha veramente a cuore il buon nome della città di Monopoli e che perciò si attivi con l’organizzazione di un dibattito autorevole per discutere, approfondire, capire e risolvere i torti che la comunità monopolitana è costretta a subire ormai impietosamente”.

Tuttavia, i tifosi biancoverdi si adeguano alla situazione, donando tutta la propria innata passione per la squadra del cuore: «Onorate i nostri colori» gridano infatti a gran voce con un coreografico striscione “all’attacco”, durante la rifinitura dell’allenamento.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

238 Visite totali, 1 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

"The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione" - www.monopolitimes.com Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33