da sinistra Stefano Carbonara - Foto Paola Calabretto
da sinistra Stefano Carbonara – Foto Paola Calabretto

Mercoledì, ore 09:10

Per Stefano Carbonara è in candidabile e presenta il ricorso, poi ritirato

Il 16 febbraio si avvicina e con esso anche il Congresso Regionale della Puglia del Partito Democratico.

All’indomani dell’elezione del Sindaco di Firenze, Matteo Renzi a Segretario Nazionale del PD, per il partito si apre una nuova fase di rinnovamento, in nome della quale il monopolitano Stefano Carbonara del Comitato cittadino per Matteo Renzi ha presentato un ricorso (poi ritirato) per denunciare alla Commissione Nazionale di Garanzia l’incandidabilità del Primo Cittadino della Città di Bari, Michele Emiliano, alla Segreteria Regionale, come stabilito dall’art.8 comma 1 che statuirebbe: (Elezione del Segretario e dell’Assemblea regionale)

  1. Durante l’esercizio del loro mandato istituzionale non sono candidabili alla carica di Segretario regionale: i Presidenti di regione e dei Consigli regionali, gli Assessori regionali, i Presidenti di provincia, i Sindaci delle città capoluogo di regione e di provincia”.

Da un incontro intercorso, però, il ricorso del Carbonara è stato ritirato per senso di responsabilità verso il PD in quanto il candidato unico Michele Emiliano ha prospettato l’ipotesi della sua rinuncia alla candidatura se l’azione fosse rimasta in piedi.

IL RICORSO
ricorso emiliano

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

LETTERA DI CARBONARA AD EMILIANO

lettera ad emiliano

RISPOSTA DI EMILIANO

risposta di emiliano

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

501 Visite totali, 1 visite odierne