Via Molini: l’evidenza archeologica non sarà sotterrata

DSC0001846

Giovedì, ore 23:18

L’Assessore Annese si lascia sfuggire la promessa

ANCHE IN VERSIONE AUDIO GRATUITA

Dal passato, difficilmente si sfugge.

L’evidenza archeologica (di circa quattro metri) di via Molini riemersa con i lavori di sostituzione delle reti vetuste di fogna nera, da parte dell’Acquedotto Pugliese, sarà valorizzata.

Ad assicurarlo è l’Assessore alle Contrade ed Infrastrutture Angelo Annese, precisando che l’Amministrazione Comunale ripone notevole attenzione verso la valorizzazione del territorio monopolitano.

Ciò nonostante c’è da chiedersi: non sarebbe troppo tardi, dato che una parte delle mura è stata via via sotterrata senza curarsi di ponderare la decisione?

Per evitare che l’evidenza “intralciasse” la strada obbligando a chiuderla completamente al traffico veicolare, perché non si è pensato di lasciare a vista quella prospiciente l’area pedonale?

Fatto sta che ora la frittata è fatta, ma bisognerà lottare “con le unghie e con i denti” affinchè la parte politica mantenga la promessa: l’importante scoperta archeologica dovrà essere adeguatamente tutelata e valorizzata.

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

1,206 Visite totali, 2 visite odierne

Redazione The Monopoli Times

"The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione" - www.monopolitimes.com Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33