“La confusione societaria dei nerazzurri è reale!!!”

download
Dopo il fantomatico accordo – Foto www.tuttointernazionale.it.

Venerdì, ore 17:00

ANCHE IN VERSIONE AUDIO

Si, questa è proprio la frase che ho pronunciato ad inizio settimana quando è successo qualcosa di raro se non unico nel panorama calcistico.
Almeno stando alle dichiarazioni delle parti e alle notizie che i giornalisti più vicini alle parti hanno espresso, questi sono i fatti:

Tutto cominciò così
L’Inter nella persona del Dirigente Fassone contatta l’amministratore delegato della Juventus Marotta. L’oggetto della chiamata è un vero interesse per Mirko Vucinic, attaccante di ottimo livello della nostra Serie A.
Già da dicembre l’Inter si era interessata al giocatore e la Juve aveva dato il permesso di contattare Vucinic per “corteggiarsi” a vicenda.
Nel momento in cui la dirigenza interista aveva la sicurezza dell’interesse del giocatore aveva cercato di trovare un accordo con la società.
Quindi tra lunedì e martedì avvengono gli incontri di rito per un accordo.

Lo scambio “impossibile”
Avendo l’Inter problemi di bilancio e per esigenze societarie non poteva pagare Vucinic per una cessione definitiva. Così la dirigenza juventina ha pensato ad una contropartita interessante che ha indicato nella figura di Fredy Guarin.
Dopo i 2 giorni sopra indicati si è arrivati ad un accordo (o quasi potremmo dire) per una firma imminente a brevissimo (l’accordo quindi era una promessa, tra uomini d’onore potremmo dire).
Praticamente quello che accade sempre prima della firme del contratto, l’accordo che lo precede.

Scambio si o scambio no?
Quindi tutto concluso?
Nient’affatto, i tifosi interisti inveiscono contro la società. C’è un comunicato ufficiale della curva dell’Inter e la dirigenza nella figura del Presidente blocca l’accordo (quello appena avvenuto poche ore prima).
Cioè detto tra noi è paragonabile al rimangiarsi la parola (per usare un gergo più terra terra).

“Divertente”, ho pensato in un primo tempo. Ma poi riflettendoci mi è venuta in mente una frase,

“La confusione della società nerazzurra è reale!!!”
Si. La confusione della società è assoluta.

L’Inter che lo scorso anno si è posizionata nona in campionato è la stessa quest’anno.
E non è un problema di giocatori, ma è societario.
La rosa dell’Inter anche se con una età media altina ha però una squadra di altissimo valore.

Cosa dovrebbe fare la società nerazzurra
Non so cosa ne pensate voi amici che mi state leggendo in questo momento, ma a mio parere questa Inter deve essere rifondata.
Una cosa che avrei fatto se fossi nei dirigenti interisti coinvolti nell’affare su indicato era dimettermi.
Non puoi fare altrimenti se hai un minimo di integrità e orgoglio.

E se non si fossero dimessi li avrei licenziati io nella figura di Presidente e maggior azionista dell’Inter.
Questo è ovvio.
Se faccio fare ai miei dirigenti e poi cambio rotta ad un accordo preso dai miei collaboratori vuol dire che non mi fido di loro. Pertanto il licenziamento è il minimo da fare.

Almeno questo farebbe una società sana e con una certa focalizzazione sui risultati a breve ma soprattutto a medio-lungo termine.

Cosa manca, tra le altre cose, al calcio italiano
Vi confesso che vedere un campionato in cui Milan ed Inter sono molto assenti ai vertici della classifica non mi sta entusiasmando molto.

Si è vero che Roma, Napoli e Fiorentina stanno creando delle solida fondamenta per avere un campionato più competitivo ma io ho sempre avuto il fascino delle BIG THREE del calcio italiano.

Spero quindi per l’Inter di riuscire a rifondare la società con una nuova dirigenza che sia in grado di rendere nuovamente competitiva la squadra e far tornare il calcio italiano a superare il calcio della Premier League come sempre è stato negli ultimi 30 anni.

Saluto tutti in particolare gli amici calciofili interisti (ed anche milanisti) e vi dico che vi capisco per gli ultimi anni non proprio all’altezza della vostra fama.

Un salutone dal Mastro del Calcio e buon campionato a tutti 😉

P.S. Mi è piaciuto su Facebook un link che gira in cui si dice questo:

“L’Inter ha vinto il Guiness World Record per aver rifiutato un’offerta fatta da se stessa” 😀

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

1,153 Visite totali, 2 visite odierne