Martedì, ore 00:03

Ma la lunga trasferta ha dato a coach Carolillo segnali importanti sulla vitalità della squadra

ANCHE IN VERSIONE AUDIO

   
 

 

Nella prima giornata del girone di ritorno la Retrò Store Monopoli incappa in una battuta d’arresto sul campo di Vieste, nella trasferta più lunga del torneo. Netto il divario finale (91 – 66), che tuttavia suona piuttosto bugiardo e non rispecchia l’andamento di un match che ha vissuto in equilibrio fino alla terza frazione.

La squadra monopolitana – ancora priva dei fratelli Russano e con alcuni giocatori recuperati in extremis ma non al meglio – è giunta in ritardo al Palazzetto di Vieste poiché il minibus con cui il team ha viaggiato si è trovato la strada sbarrata a pochi chilometri dall’arrivo da un grave incidente stradale. Coach Carolillo ed i giocatori, i primi a transitare sul posto, si sono fermati a prestare soccorso al malcapitato automobilista rimasto intrappolato nella sua auto, adoperandosi per farlo uscire con cautela dalla vettura che aveva riportato danni molto seri e lo scoppio degli air – bag. Dopo circa tre quarti d’ora di sosta, i monopolitani sono poi ripartiti alla volta del Palasport.

In avvio di gara la Retro’ Store si è fatta sorprendere dalla partenza sprint degli ottimi giocatori locali, guidati dal pivot USA Mosley e da un Ciccone in serata di grazia (ben 4 “triple” per lui), senza approfittare del fatto che il forte play Neal (anch’egli statunitense) fosse rimasto prudenzialmente in panchina. Chiusa la prima metà di gara sotto di 14 lunghezze (46 – 32), i ragazzi di Carolillo sono tornati in campo con ben altro spirito e con un ottimo break si sono riportati a soli 3 punti di svantaggio. Tuttavia, a questo punto è salito in cattedra Manfredi che con 3 “bombe” consecutive ha di nuovo riportato il vantaggio del Vieste in doppia cifra ed a quel punto per l’Action Now!, dopo lo sforzo operato per effettuare il primo tentativo di riaggancio, non c’è stato più nulla da fare. Nell’ultima frazione il coach monopolitano ha scelto di dare spazio anche ai giovanissimi Palmitessa e Calisi (classe ’98), mentre Vieste ha spinto fino alla fine, maturando dinanzi al suo pubblico una larga quanto meritata vittoria.

Soddisfatto, malgrado il risultato, Sergio Carolillo a fine gara: “Non posso rimproverare nulla alla squadra, perché ci abbiamo provato. Avevamo un altro piano gara, la cattiva partenza non ci ha consentito di seguirlo però siamo stati bravi a rientrare nel terzo periodo, poi ha prevalso la stanchezza per una trasferta che non è stata facile. Ho visto quello che più mi interessava stasera, la squadra è viva ed ha reagito bene al periodo difficile. Ora ci concentriamo sui prossimi impegni, in questa seconda parte della stagione vogliamo recuperare posizioni in classifica e dimostrare il nostro reale potenziale”.

Sabato si torna a giocare in casa dopo più di 40 giorni, ospiti i tarantini dell’ANSPI S. Rita, in una sfida che si preannuncia avvincente ed equilibrata. L’inizio è fissato come sempre alle 18.

UFFICIO STAMPA ASD ACTION NOW! BASKET MONOPOLI

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

194 Visite totali, 1 visite odierne