Redazione The Monopoli Times 28 dicembre 2013

Sabato, ore 20:30

Appuntamento, lunedì 30 dicembre alle ore 9 davanti al Municipio

di Paola Calabretto, giornalista
di Paola Calabretto, giornalista

Soltanto ieri mattina, il Comitato Costa Libera di Monopoli (che assieme al Movimento Cristiano Lavoratori-Circolo Cittadini di Monopoli ed al promotore dell’iniziativa avvocato Giampiero Risimini) ha provveduto a protocollare una richiesta di convocazione del Consiglio Comunale di Monopoli per “revocare la Delibera di Consiglio Comunale n. 51 del 9 dicembre 2013” riguardante l’Istituto delle Ancelle del Santuario di viale delle Rimembranze.

In tale seduta consiliare venne rimosso il vincolo di inalienabilità (Istituto delle Ancelle: rimosso il vincolo di inalienabilità) con dodici voti favorevoli (tra cui quello del Consigliere delegato alle Politiche Giovanili ed alla Cultura, Giorgio Spada – che a dire di Pino Selicato sottoscriverà l’istanza – che sosteneva una possibile destinazione dell’edificio – se dovesse servire – come sede ospitante la Caserma della locale Compagnia dei Carabinieri o con una funzione “culturale”, tirando l’acqua al suo mulino).

«Ringraziamo i sei Consiglieri Comunali di Monopoli (Michele Suma, Paolo Comes, Marilù Napoletano, Francesco Sorino, Pietro Barletta ed Angela Pennetti) che hanno condiviso e sottoscritto la nostra proposta – dichiara il Comitato Costa Libera – consentendoci di raggiungere il numero sufficiente di Consiglieri Comunali per poterla protocollare ed indirizzare al Presidente del Consiglio Comunale. Tuttavia – spiega – qualora vi fossero altri Consiglieri Comunali che volevano aderire e non hanno fatto in tempo, possono ancora farlo: diamo loro appuntamento lunedì mattina 30 dicembre, alle ore 09:00, davanti al Municipio».

Dino Speciale - Foto Paola Calabretto
Dino Speciale – Foto Paola Calabretto

«Siamo soddisfatti dell’iniziativa portata avanti da Risimini, da noi e dai sei consiglieri – afferma invece Dino Speciale del MCL – noi vogliamo che si faccia chiarezza su questa delicata questione, anteponendo tutti gli altri interessi e sposando solo quelli della cittadinanza. Vogliamo che si leggano tutte le carte e che ci sia anche una minima discussione, e – prosegue – che qualcuno della maggioranza per qualche minuto rifletta non solo del suo ruolo di maggioranza, ma soprattutto di cittadino di Monopoli».

Licenza Creative Commons
Quest’opera è distribuita con Licenza Creative Commons Attribuzione – Non commerciale 4.0 Internazionale

226 Visite totali, 1 visite odierne