IMU: quando e chi deve pagarlo

IMU-3

Mercoledì, ore 10:18

Esentate le abitazioni principali. Aliquota del 9,6 per mille sulle seconde case

L’Amministrazione Comunale di Monopoli – Assessorato al Bilancio comunica che scade il prossimo lunedì 16 dicembre il termine per il pagamento dell’ultima rata dell’Imu (Imposta Municipale Unica) per l’anno 2013.

IMMOBILI ESENTI – L’imposta non è dovuta per l’abitazione principale e relative pertinenze (esclusi fabbricati A/1, A/8 e A/9); per le unità immobiliari appartenenti alle cooperative edilizie a proprietà indivisa, adibite ad abitazione principale e relative pertinenze dei soci assegnatari, nonché alloggi regolarmente assegnati dagli IACP o dagli enti di edilizia residenziale pubblica aventi le stesse finalità; per l’abitazione coniugale assegnata ad uno dei coniugi a seguito di separazione legale e divorzio; per i terreni agricoli, anche se non coltivati, posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali (IAP) iscritti nella previdenza agricola; fabbricati rurali ad uso strumentale; per i fabbricati per i quali il Comune di Monopoli ha deliberato l’assimilazione all’abitazione principale, ossia l’unità immobiliare posseduta, a titolo di proprietà o di usufrutto, da anziano o disabile che acquisisca la residenza in istituti di ricovero o sanitari a seguito di ricovero permanente, a condizione che la stessa non risulti locata.

CHI DEVE PAGARE L’ACCONTO – Deve effettuare il pagamento dell’acconto il proprietario dell’unico immobile e relative pertinenze (esclusi A/1, A/8 o A/9) non locato, posseduto senza le condizioni della dimora abituale e della residenza anagrafica, dal personale in servizio permanente appartenente alle Forze armate e simili e per i fabbricati costruiti e destinati dall’impresa costruttrice alla vendita.

CHI DEVE PAGARE IL SALDO – Il pagamento del saldo è dovuto per i terreni agricoli non posseduti e condotti dai coltivatori diretti e dagli imprenditori agricoli professionali (IAP) a prescindere dal fatto che essi siano o meno coltivati e per i fabbricati rurali non strumentali.

SECONDE ABITAZIONI E TERRENI AGRICOLI – L’imposta (acconto e saldo) è dovuta anche sulle seconde case. Il Comune di Monopoli ha provveduto a lasciare invariata rispetto al 2012 l’aliquota base nella misura del 9,6 per mille. La medesima aliquota va applicata per il pagamento del saldo per i terreni agricoli.

CALCOLO – L’importo della imposta viene ottenuto moltiplicando la rendita catastale (rivalutata del 5%) per un coefficiente variabile a seconda della tipologia di immobile, applicando l’aliquota stabilita.

999 Visite totali, 2 visite odierne