Diventa schiavo della gelosia

ragazza picchiata

Mercoledì, ore 08:00

Aggredisce la fidanzata sottraendole il cellulare

I Carabinieri della Stazione di Molfetta hanno arrestato un 20enne del luogo con le accuse di sequestro di persona, rapina e lesioni personali. Tutto ha avuto inizio nel primo pomeriggio il giovane si è incontrato con la sua fidanzata appena diciottenne. Ne è nata una lite verosimilmente scaturita da motivi di gelosia nel corso della quale il ragazzo, alterato per l’assunzione di alcolici, ha aggredito la ragazza sferrandole numerosi calci e schiaffi. La malcapitata ha cercato di scappare ma è stata trattenuta con forza dal fidanzato che ha continuato a colpirla. Inutile  il tentativo della vittima di chiamare aiuto con il cellulare perché il giovane ha pensato bene di privarla del dispositivo. Provvidenziale è stata una telefonata al numero di emergenza “112” fatta da alcuni testimoni che ha consentito ai carabinieri di intervenire prontamente sul posto bloccando il 20enne. La giovane soccorsa da personale sanitario del locale ospedale ha riportato alcuni traumi al viso mentre il 20enne, su disposizione della Repubblica di Trani, è stato collocato ai domiciliari.

1,036 Visite totali, 2 visite odierne