Disseccamento rapido dell’olivo: misure di primo intervento

image_resize

Mercoledì, ore 00:23

Il batterio della Xylella fastidiosa

Approvate dalla Giunta regionale, con il provvedimento n.2023/2013, le misure di emergenza per la prevenzione, il controllo e la eradicazione del batterio da quarantena Xylella fastidiosa (un parassita inserito nell’elenco A1 della Eppol’Organizzazione intergovernativa responsabile della cooperazione europea per la salute delle piante)

 associato al “Complesso del disseccamento rapido dell’olivo”, in attesa di provvedimenti specifici elaborati anche in sede comunitaria.

Si tratta di un batterio da “lista nera”, vista la sua portata infettiva. A trasmetterlo di pianta in pianta sono state le cicale che, assorbendo la linfa e ritrasmettendo il batterio su altri fusti, hanno contribuito alla creazione di una catastrofe.

Dal Salento, il batterio potrebbe raggiungere anche gli ulivi secolari dislocati nel territorio monopolitano.

Con il medesimo provvedimento, la Regione Puglia ha approvato la nota informativa del 15/10/2013 sul “Complesso del disseccamento rapido dell’olivo”, predisposta dall’Ufficio Osservatorio Fitosanitario per le indicazioni relative alle misure di primo intervento.

La deliberazione GR n.2023 è pubblicata nel bollettino ufficiale regionale n.153 del 22 novembre 2013.

LE MISURE – N153_22_11_13

1,179 Visite totali, 2 visite odierne