Il Sistema per l’inclusione

DSCN0715
Gli organizzatori – Foto Paola Calabretto

Venerdì, ore 00:04

Il seminario di studio si terrà martedì 3 e mercoledì 4 dicembre a Monopoli

DSCN0704
I relatori – Foto Paola Calabretto

Dall’esigenza di fare il punto sullo stato della dimensione inclusiva della Scuola pugliese e per strutturare una discussione critica sul progressivo ampliamento del tema dell’integrazione scolastica in quello dei bisogni educativi speciali nasce il Seminario di studio “Da I-Care all’Icf verso una cultura sociale dei bisogni educativi speciali –  Il Sistema per l’inclusione” (organizzato dalla Direzione Generale Politiche per gli studenti dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia in collaborazione con l’Assessorato alla Pubblica Istruzione e l’IIIS “Majorana” di Bari, l’IC “Modugno – Galilei” di Monopoli, l’Ipsseoa di Castellana Grotte – Polignano e l’IISS “Euclide” di Bari), presentato ieri sera nella Sala delle Terre Parlanti di Vico Acquaviva e che si terrà nella punta di diamante, Monopoli, martedì 3 e mercoledì 4 dicembre accogliendo duecento partecipanti.

«Abbiamo scelto Monopoli – ha dichiarato il referente tecnico scientifico per i BES dell’USR Puglia, Annalisa Rossi – per dare forza alla dimensione culturale ed identitaria dell’iniziativa», che si dividerà tra la sede di S. Domenico per gli incontri plenari e quella di S. Martino per quelli conviviali e che si concluderà nel Castello Carlo V, ospitando importanti personalità nazionali ed internazionali: di autismo, si occuperà il fondatore mondiale del metodo TEACCH Theo Peeters, mentre su una più generale riflessione sul tema dell’inclusione in chiave biopsicosociale, interverrà il delegato OMS per l’implementazione dell’ICF dal 2005 al 2010 ora professore c/o l’Università di Sidney Salvador Luis Carulla; Luigi Croce, neuropsichiatra infantile bresciano è invece uno dei maggiori esperti in Italia di ICF applicato al funzionamento delle comunità scolastiche e, Marco Bertelli, Università di Firenze, neuropsichiatra infantile si occuperà del rapporto fra strumenti nosografici e letture contestualizzate del funzionamento delle persone.

Ai lavori parteciperà anche Raffaele Ciambrone, dirigente dell’U. VII della DG per lo Studente del MIUR.

A garanzia della rappresentatività regionale, interverranno esperti nominati in seno al GLIR e al CTS regionale per i DSA, nonché i rappresentanti delle tre università pugliesi. Con l’occasione sarà presentato al territorio il volume “Verso una cultura sociale dei BES”, secondo dei volumi della collana Puglia@Scuola dell’USR per la Puglia.

2,673 Visite totali, 2 visite odierne