L’Arma festeggia la “Virgo Fidelis”

Venerdì, ore 16:49

I Carabinieri commemorano anche il 72° anniversario della Battaglia di Culqualber e la Giornata dell’Orfano

Questo slideshow richiede JavaScript.

Anche le forze dell’ordine di Monopoli, nel tardo pomeriggio di ieri, si sono ritrovate all’interno della splendida Chiesa di San Domenico per festeggiare la “Virgo Fidelis” (Patrona dei Carabinieri) e commemorare il 72° anniversario della Battaglia di Culqualber e la Giornata dell’Orfano.

La Santa Messa, officiata da Don Michele Petruzzi, ha visto la partecipazione dei Carabinieri della Compagnia di Monopoli guidata dal Comandante Cap. Giuseppe Campione, degli agenti dei locali Commissariato di Pubblica Sicurezza diretto dal Vice Questore Aggiunto dott. Fabio Caprio e Comando di Polizia Municipale guidato dal Comandante Magg. Michele Palumbo, dal personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo Guardia Costiera di Monopoli condotto dal Comandante T.V. Francesco Esposito, dagli uomini della sezione di Monopoli dell’Istituto Nazionale del Nastro Azzurro rappresentati dal M.llo Michele Lafronza, dai soci dell’ANPS (Associazione Nazionale Polizia di Stato) guidata dal Presidente Antonio Bucci e dell’Associazione Nazionale Carabinieri, oltre che da alcuni finanzieri della Compagnia della Guardia di Finanza di Monopoli guidata dal Comandante Paone.

Mentre la celebrazione della “Virgo Fidelis” risale al 1949, quando Sua Santità Pio XII proclamò ufficialmente Maria “Virgo Fidelis Patrona dei Carabinieri”, fissandone la ricorrenza al 21 novembre, data in cui la Cristianità celebra la festa liturgica della Presentazione di Maria Vergine al Tempio, la commemorazione dell’anniversario della “Battaglia di Culqualber” rievoca una delle più cruente battaglie in terra d’Africa, nella quale un intero Battaglione di Carabinieri (il 21 novembre 1941) si sacrificò nella strenua difesa, protrattasi per tre mesi, del caposaldo di Culqualber.

Alla Bandiera dell’Arma dei Carabinieri fu conferita, per quel fatto d’arme, la seconda Medaglia d’Oro al Valor Militare, dopo quella ottenuta in occasione della partecipazione alla Prima Guerra Mondiale.
Nel suo intervento, il Comandante Campione ha infine accennato alla ricorrenza della “Giornata dell’Orfano” (istituita nel 1996), che rappresenta – per i Carabinieri e per l’ONAOMAC – un concreto momento di vicinanza alle famiglie dei militari scomparsi.

291 Visite totali, 1 visite odierne