Home > POLITICA > Istruzione: i “doveri” del Comune di Monopoli

Istruzione: i “doveri” del Comune di Monopoli

giovani democraticiLa nota del locale circolo dei Giovani Democratici

«Molti scenari della scuola pubblica di finanziamento devono essere competenza delle regioni e dei comuni». Di questo, ne sono convinti i Giovani Democratici di Monopoli, che hanno diramato la seguente nota per evidenziare quali siano i “doveri” del Comune di Monopoli.

La nota

Il diritto allo studio è un vincolo fondamentale per il futuro di un paese ricco di cultura come l’Italia e non deve assolutamente essere condizionato da quei problemi che si riflettono in grande scala nella nostra città: dai trasporti pubblici ai problemi di spazi e di edilizia degli edifici scolastici monopolitani che hanno sofferto un travagliato percorso di accorpamento tra licei ed istituti professionali. La quasi totale assenza di contenitori culturali gioca purtroppo un ruolo fondamentale nel nostro comune e ci pone in una posizione di netto svantaggio in particolar modo la lunga attesa della riapertura della biblioteca comunale la quale può dare un forte contributo alla formazione culturale di ogni studente. L’istruzione deve essere accessibile a tutti e i soldi stanziati per essa non devono assolutamente favorire le scuole private, come anticostituzionalmente accade in Lombardia. L’equità sociale necessita di una congiunzione solida con il diritto allo studio e questo può essere garantito solo attraverso la meritocrazia con sussidi economici agli studenti delle classi meno abbienti. Noi Giovani Democratici, che ci troviamo in stretto contatto con la Federazione degli Studenti nei licei e con la Rete Universitaria Nazionale, siamo convinti che molti scenari della scuola pubblica di finanziamento debbano essere competenza delle regioni e dei comuni. Delle regioni, in primo luogo, le incombenze a livello di aiuto economico:
A)borse di studio per gli studenti che hanno difficoltà economiche
B)copertura delle tasse universitarie
C)sovvenzioni agli studenti che, per merito, vogliano partecipare ad attività extra-curriculari
I municipi, invece, hanno il dovere di occuparsi delle questioni interne e locali:
A)vitto e/o mense per studenti fuori sede che in caso contrario sono costretti ad arrecare gravi disagi economici alle famiglie
B)agevolazioni nei trasporti con un tetto massimo annuale di abbonamento di 500€
C)residenze a coloro che, per reddito basso, ne hanno bisogno
D)fornitura gratuita del materiale didattico o mercatini del libro usato non-profit 

E)infine, in stretta collaborazione con lo stato, favorire le attività culturali e di svago
Di competenza dei municipi, inoltre, sono gli aiuti a livello macroscopico, e quindi:

A)convenzioni con teatri, cinema ecc… attraverso la carta dello studente
B)supporti economici e organizzativi per quei studenti che necessitano un’integrazione maggiore anche con aiuti psico-pedagogici  (migranti, studenti stranieri ecc.)
Nel frattempo la Regione dovrebbe favorire l’integrazione scolastica delle minorità sociali quali studenti stranieri, diversamente abili, alunni ricoverati e così via.
Garantire il Diritto allo Studio è creare un ambiente adatto alla crescita dello studente e della comunità studentesca da un punto di vista sociale e di cittadinanza oltre che culturale, permettendo a chiunque, a prescindere dalla disponibilità economica e di condizioni individuali di assolvere l’obbligo d’istruzione e di formazione.

Siamo certi, inoltre, che il ponte che si è venuto a creare con l’Unione degli Studenti possa allargare i nostri orizzonti, le nostre idee e iniziative volte a convogliare l’attenzione dei cittadini verso noi giovani studenti perché il futuro è nelle nostre mani, non sprechiamo l’opportunità di un’Italia e di una Monopoli più giusta socialmente e più equa che non escluda nessuno dal diritto allo studio; la cultura, l’istruzione e la formazione sono per tutti e non per pochi!

 

Giovani Democratici Monopoli

869 Visite totali, 2 visite odierne

Redazione The Monopoli Times
"The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione" - www.monopolitimes.com Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33
http://www.monopolitimes.com