Redazione The Monopoli Times 20 novembre 2013

Emilio RomaniIl Sindaco di Monopoli sull’episodio di domenica scorsa

 

«Quello di domenica scorsa è stato un gesto simbolico forte ma che trova giustificazioni nell’attaccamento che i tifosi hanno nei colori biancoverdi e nella voglia di vedere una squadra sempre vincente». Così il Sindaco di Monopoli, Emilio Romani, interviene sulla consegna della maglie da parte dei giocatori del MonosPolis in seguito alla richiesta dei tifosi al termine della partita con il Francavilla sul Sinni valida per il campionato di serie D girone H.

«Spiace che la società e i tifosi siano stati dipinti dagli organi di stampa nazionali come violenti quando in realtà non c’è stato alcun episodio di violenza, ma soltanto una richiesta di maggior impegno alla squadra. Purtroppo come molto spesso accade, si cerca un titolo forte per attirare il lettore o il telespettatore, andando oltre quanto è effettivamente successo. Anzi, è da respingere l’accostamento ad altri episodi ben più gravi proprio perché avvenuto non durante la gara ma a fine partita e, soprattutto, senza quelle intimidazioni riportate dalla stampa. Le mie stesse dichiarazioni riportate da “La Gazzetta dello Sport” hanno trovato sintesi in un titolo che non rispecchia il mio reale pensiero», afferma Romani sul risalto che tale notizia ha avuto nei giorni scorsi sui media nazionali.

«Auspico che questo momento sia superato presto e che il Monopoli Calcio sia protagonista, oltre che con i risultati, anche per ciò che da decenni lo caratterizzano: e cioè, per essere una società che ripudia la violenza e che ha fatto dell’ospitalità il suo punto di forza; e per la correttezza della sua tifoseria riconosciuta anche dalle altre società calcistiche», conclude il Sindaco di Monopoli.

713 Visite totali, 2 visite odierne