Redazione The Monopoli Times 19 novembre 2013

foto hunday 3E’ accusata di favoreggiamento del reato di immigrazione clandestina

I Finanzieri del Gruppo Bari, nell’ambito delle attività finalizzate al contrasto dei traffici illeciti e dell’immigrazione irregolare, hanno controllato una autovettura, “Hyundai Santa Fe’”, appena sbarcata dalla motonave “Superfast II” proveniente dalla Grecia.

L’accurata ispezione del veicolo, permetteva di rinvenire, nascosti in condizioni particolarmente precarie, in un doppiofondo ricavato al di sotto dei sedili posteriori e del bagagliaio, cui si poteva accedere solo dopo aver smontato i sedili posteriori, due cittadini di origine siriana.

foto hunday 2

La conducente del mezzo, una bulgara di 36 anni, è stata tratta in arresto e associata alla Casa Circondariale di Bari per favoreggiamento dell’immigrazione irregolare.

Dall’ inizio dell’ anno, sono stati una cinquantina gli interventi operati all’interno del Porto di Bari a contrasto dell’immigrazione irregolare, con l’avvio delle procedure di identificazione e di eventuale espulsione per 140 extracomunitari.

In 8 casi, si è proceduto all’arresto dei trasportatori che si sono prestati a  nascondere, all’ interno dei loro automezzi, dei soggetti che tentavano di entrare irregolarmente nel territorio dello Stato.

foto hunday 1

78 Visite totali, 2 visite odierne