Home > Calcio > De Luca e la squadra non si toccano

De Luca e la squadra non si toccano

enzo mastronardiIn esclusiva, un’analisi di Francavilla vs Monopoli del Presidente dell’SS Monospolis Enzo Mastronardi

Non sarà preso nessun provvedimento della società biancoverde nei confronti dell’allenatore e della rosa biancoverde.

A rassicurare Mister Claudio De Luca e i calciatori dell’SS Monospolis, all’indomani del match disputatosi ieri pomeriggio tra il Monopoli ed il Francavilla in Sinni, il Presidente Enzo Mastronardi che abbiamo avuto il piacere di intervistare telefonicamente poco fa.

«Pur dispiaciuta per un risultato che avrebbe sperato diverso, la società dal punto di vista dell’impegno non ha da rimproverare nulla a nessuno. I ragazzi hanno dato quello che sanno e possono dare. Forse, la colpa è anche nostra per delle valutazioni rivelatisi errate, ma il campionato è ancora tutto da disputare e perciò dobbiamo rimanere con i piedi per terra: non dobbiamo esaltarci quando abbiamo affrontato buone prove, ma non siamo neanche una squadra “materasso”».

Il campionato – come più volte ribadito in passato da Mister De Luca – è un campionato difficile e, secondo il Presidente Mastronardi, quest’anno ciò verrebbe dimostrato dal fatto che non ci sarebbero squadre “materasso”.

Ergo, anche il match di domenica prossima contro il Taranto sarà una bella gatta da pelare.

La società del Monopoli Calcio – ha perciò ribadito – che in questo campionato non avrebbe la presunzione di vincere, ma che «ha attrezzato una squadra che disputasse un buon campionato».

Difatti, entrando nel merito dell’analisi di gioco sulla partita, che ha rappresentato la quarta sconfitta stagionale per la squadra biancoverde (rigorosamente fuori casa), il Presidente Mastronardi ha avvertito il timore degli avversari di perdere: «Dopo il primo tempo, nella ripresa sono stati soltanto più fortunati nelle giocate difensive – degno di nota l’unico goal calciato su azione è il nostro, siglato da Anibal Montaldi – e sono riusciti a segnare a causa di qualche nostro errore».

Ma alla fin fine, è il campo che decide e l’esito è stato sfavorevole per il Monopoli, che secondo il Presidente non meritava il gesto (di far deporre le maglie ai propri beniamini) – che tuttavia accetta, anche se non condivide – dei supporters biancoverdi, nonostante costituisse uno sprono per i ragazzi ad impegnarsi maggiormente.

Partendo dal presupposto che sia stato mal interpretato (la cronaca dei media ne è l’esempio più eclatante della sua enfatizzazione), il gesto dei tifosi anche se di stimolo potrebbe rappresentare un’arma a doppio taglio: «perché – ci spiega Mastronardi – non tutti i giocatori sono abituati a questo genere di “tensioni”».

1,031 Visite totali, 2 visite odierne

Redazione The Monopoli Times
"The Monopoli Times, la nuova frontiera dell'informazione" - www.monopolitimes.com Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Bari R.G. 4349/2014 Reg. Stampa 33
http://www.monopolitimes.com