Maxischermo rubato. Restituito al “Genco”

DSC01657_page1_image1Due denunce per ricettazione

Nel corso degli ultimi controlli operati dai Carabinieri della Compagnia di Altamura presso alcuni ritrovi giovanili allestiti in locali del centro storico cittadino ove, lo scorso 7 novembre, erano stati arrestati due giovani in possesso di un rilevante quantitativo di droga destinata al consumo giovanile, i militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro materiale informatico verosimilmente provento di furto.

In particolare una TV a schermo piatto 42 pollici, riconosciuta da personale del locale Istituto Tecnico Commerciale “Genco” come oggetto di un furto commesso notte tempo ai danni della scuola verso la fine del mese di ottobre, è stata riconsegnata alla vice preside, Professoressa FIORE Filomena, che, a nome dell’Istituto, ha ringraziato i Carabinieri per il recupero della refurtiva.

Rimane ora da capire chi siano i legittimi proprietari degli altri oggetti rinvenuti, ritenuti provento di altri “colpi” commessi a scapito di enti o privati cittadini della zona. Fiduciosi che qualcuno possa riconoscerli come propri e rivendicarne l’appartenenza e la restituzione presso gli uffici del Comando Carabinieri di via Pacciarella, si riportano qui di seguito le caratteristiche:

–         Monitor 14 pollici marca LG  (avente sigla n. FLATRON L15105;

–         Monitor 19 pollici marca SAMSUNG (avente sigla SIGLACOD SYNC MASTER 710V);

–         Monitor 21 pollici marca HANNS. G. (avente sigla n. HV196 DELTA);

–         Proiettore digitale marca ACER (avente sigla n. XD1150D).

I possessori del materiale, due giovani del posto, sono stati denunciati con l’accusa di ricettazione.

949 Visite totali, 2 visite odierne