Redazione The Monopoli Times 11 novembre 2013

999442_267307356755329_279308587_nIl documentario sarà proiettato mercoledì 13 settembre all’interno della saletta teatrale della Chiesa del Sacro Cuore di Gesù di via Fiume

Anche questa settimana, torna il consueto appuntamento con “naturalMENTE”, la campagna di sensibilizzazione ed informazione ambientale (…e non solo) che un gruppo di persone, accomunate da uno spirito di profondo rispetto verso l’ambiente, stanno portando avanti per invitare la gente a condurre un sano stile di vita in armonia con tutto quello che ci circonda.

Questa settimana, mercoledì 13 novembre, all’interno della saletta teatrale della Chiesa del Sacro Cuore di Gesù di via Fiume (Monopoli), verranno mostrati frammenti del film documentario “Green”, diretto da Patrick Rouxel.
Sul sito ufficiale tutte le info e il trailer: http://www.greenthefilm.com/

48 minuti di documentario per mostrare una delle vittime animali della deforestazione; Green illustra le ultime ore di vita di una femmina di orango.

«Fa parte di quella categoria di documentari che, come “Earthlings” o “The Cove”, dovrebbe essere mostrato nelle scuole – commenta l’architetto Gianluca Aresta, uno degli organizzatori – in modo tale che le nuove generazioni possano scegliere di comportarsi diversamente e dare al pianeta un futuro migliore di questo presente».

La trama di “Green” si snoda attorno le ultime ore di vita di una femmina di orango, privata del suo habitat a causa della deforestazione. Distrutta la sua casa, anche la vita dell’orango sembra venire risucchiata dall’avidità dell’uomo e privata di ogni possibilità di salvezza. Una storia triste, in grado però di illustrare in modo abile, sincero e intelligente anche la bellezza di un ecosistema che viene sistematicamente violato e distrutto.

Poichè la proiezione degli spezzoni di film avrà inizio rigorosamente alle ore 20:45, si consiglia di prendere posto qualche minuto prima.
A fine serata sarà possibile degustare le prelibatezze culinarie, possibilmente in linea vegana, cortesemente offerte da chi sarà disposto a prepararle e condividerle

Il costo del biglietto è pari a zero, come quello che dovrebbe essere l’impatto di ciascuno sull’ecosistema.

“Ama e rispetta te stesso,
ama e rispetta il prossimo,
ama e rispetta la Madre Terra!

…semplicemente Ama e Rispetta!”
(Gianluca Aresta)

 

1,048 Visite totali, 2 visite odierne